Non ci sono solamente Cristiano Ronaldo o Lionel Messi. Per il Pallone d'Oro finalmente il lotto di pretendenti è molto più aperto ed agguerrito. Oltre al fenomeno portoghese oggi alla Juventus e alla Pulce argentina del Barcellona ci sono altre due candidature importanti e forti: Luka Modric e Antoine Griezmann che potrebbero impensierire gli ultimi 10 Palloni d'Oro che si sono suddivisi Cr7 e la Pulga.

Eppure c'è chi non vorrebbe dare il premio, ad esempio, al ‘Piccolo Diavolo' della Francia campione del Mondo e dell'Atletico Madrid, Griezmann. E' Sergio Ramos, bandiera del Real Madrid, capitano blanco e uno dei difensori centrali più forti di sempre non solo per la Spagna o per il Real.

La rabbia di Griezmann, il fastidio di Ramos. Nessuna sfida particolare, nessun derby tra le due squadre di Madrid, semplicemente considerazioni, pesanti, a voce alta. Sergio Ramos sembra aver mal sopportato le parole di Griezmann che aveva rivendicato il proprio diritto nel vincere il trofeo più ambito per un giocatore. Il giocatore francese del'Atletico e dei Blues si era lamentato di non essere uno dei finalisti del Premio Fifa The Best.

I consigli da farsi dare. "E' un ignorante" è sbottato il capitano del Real Madrid senza mezzi termini: "Griezmann è un fortissimo giocatore, un campione, ma prima di parlare dovrebbe farsi consigliare bene da Simeone, Godin, Koke, giocatori e uomini che hanno valori da vendere". Ha sottolineato il difensore centrale sottolineando come fuori luogo le dichiarazioni del francese.

Ignoranza e insolenza. "L'ignoranza è una cosa molto insolente. Quando sento parlare questo ragazzo mi ricordo di Totti, Buffon, Raúl, Casillas e Iniesta. Loro hanno vinto tutto e non hanno avuto il Pallone d'Oro". Nomi importanti, campioni assoluti che in passato sono sempre arrivati ad un passo dal sogno senza abbracciarlo mai. Griezmann quest'anno ha chance vere: ha vinto tre finali, segnando una doppietta in Europa League e un gol alla Croazia per il titolo mondiale.