Sergio Ramos ci è ricascato? Il difensore spagnolo ha rimediato un cartellino giallo rimediato nel finale di Ajax-Real Madrid e quest'ammonizione potrebbe costargli molto cara visto che dopo la gara ha ammesso di aver forzato la sanzione. Il capitano dei blancos rischia due giornate di squalifica dopo le dichiarazioni fatte in zona mista dopo la gara dell'Allianz Arena di Amsterdam: "Vedendo il risultato mentirei se dicessi che non l'ho forzato, non sottovaluto l'avversario e non penso che il turno sia già passato, ma nel calcio bisogna prendere decisioni difficili e ho deciso così".

Si tratta di parole che potrebbero costare a Sergio Ramos due giornate di squalifica invece di una, come previsto dal regolamento UEFA in caso di squalifica per somma di ammonizioni. Nelle ore successive  è stato lo stesso giocatore spagnolo che ha precisato e ritrattato sui propri canali social in merito alla vicenda:

In una partita ci sono molte tensioni, sensazioni e pulsazioni, devi prendere delle decisioni in pochi secondi. La cosa migliore di oggi è il risultato, la cosa peggiore è non poter giocare il ritorno con i miei compagni. Ovviamente la cosa mi fa male, non ho forzato il cartellino giallo, come contro la Roma nella mia precedente partita di Champions League. Sosterrò la squadra dagli spalti con la speranza di poter giocare i quarti.

Real recidivo: accadde lo stesso nel 2010 e nel 2017

Non è la prima volta che Sergio Ramos viene coinvolto in una situazione del genere: proprio sul campo dell'Ajax il difensore spagnolo fu ammonito insieme a Xabi Alonso su ‘ordine' di Josè Mourinho nella Champions League della stagione 2010/2011. In quel caso il portoghese diede istruzioni a Dudek, al tempo secondo portiere del Real, che si fece tutto il campo per andò a parlare con Casillas, capitano e messaggero per i suoi due compagni.  La Uefa multò tutti i protagonisti e squalificò solo Mou in qualità di mandante e non i giocatori: due giornate poi ridotte a una.

Nel dicembre del 2017 Dani Carvajal si è preso due giornate di squalifica, oltre al mantenimento della diffida, per aver forzato un giallo ritardando oltremodo una rimessa laterale al termine dina gara con l’Apoel che il Madrid vinceva 6-0. Non è proprio la prima volta per il Real.