L'ex attaccante inglese del Liverpool, Daniel Sturridge, è stato multato per 83.000 euro e sanzionato con una squalifica per sei settimane (4 con la condizionale) per aver infranto le regole sulle scommesse dopo essere stato accusato di aver fornito informazioni su un possibile trasferimento dal club inglese al Siviglia. La punta di Birmingham è stato accusato dalla Federazione inglese (FA) di aver passato informazioni segrete sul suo addio al Liverpool nel gennaio 2018 a amici e parenti stretti che, in seguito, le avrebbero utilizzate per piazzare scommesse in merito alla vicenda. La commissione che ha studiato il caso lo ha riconosciuto colpevole solo di due degli undici capi d'imputazione, legati alle presunte informazioni date a suo fratello Leon di scommettere sul suo possibile passaggio alla società spagnola.

Sturridge, che ha lasciato i Reds lo scorso 30 giugno, quando il suo contratto è scaduto; è stato sanzionato con sei settimane di squalifica ma potrà giocare già dal 31 luglio, anche se la FA ha intenzione di impugnare questa decisione. La Football Association ha già fatto sapere di voler fare appello contro questa decisione perché la ritiene troppo blanda: per la Federcalcio inglese il calciatore classe 1989 ha dimostrato una "determinazione cinica" nel fornire le informazioni e vorrebbe una squalifica non inferiore ai sei mesi. 

Il comunicato di Sturridge

Il 29enne attaccante inglese, attualmente svincolato, in una nota ha voluto esprimere la soddisfazione per la sentenza nei suoi confronti e ha voluto ribadire la sua innocenza in merito all'accaduto:

Sono grato che 9 delle 11 accuse siano state respinte e che il gruppo di esperti abbia stabilito che sono un testimone onesto e credibile e che le mie azioni in un giorno particolarmente difficile sono state fuori luogo.