Termina zero a zero tra Sassuolo e Palermo il posticipo del sabato sera che chiude la prima parte della 34a giornata della Serie A TIM 2014/2015. In una Reggio Emilia che sogna la B dopo la qualificazione ai playoff ottenuta dalla Reggiana nel primo pomeriggio, i neroverdi non riescono a chiudere il discorso salvezza, ma la questione è ormai puramente aritmetica. Dall'altra parte, invece, il Palermo prova ad onorare alla meglio il campionato, nonostante l'Europa sia ora un puro miraggio. Ma di vere occasioni, al Mapei Stadium non se ne sono viste.

Formazioni ufficiali. Il Sassuolo ritrova Berardi, al rientro dopo la squalifica e che prende posto nel tridente con Zaza e Lazarevic, con Sansone che parte dalla panchina. Difesa a quattro con Fontanesi, all'esordio in Serie A, e Longhi come terzini. Il Palermo conferma Vazquez e Dybala nonostante non siano al meglio: difesa a tre con Vitiello, Gonzalez e Terzi, confermato Jajalo a centrocampo.

Primo tempo. Subito intraprendente il Palermo, che pressa il Sassuolo a tutto campo. Poche, in ogni caso, le occasioni del match: ci prova Dybala, con Consigli che blocca in due tempi. Poi è Chochev, al quarto d'ora, a chiamare l'estremo difensore neroverde alla parata. Al 21′ ci prova Fontanesi, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Poco dopo, bella fuga di Berardi che viene steso da Terzi: primo giallo del match. Il Sassuolo cresce alla distanza: anche Vitiello è costretto al giallo dopo aver fermato con le maniere forti Lazarevic. Al 36′ ci prova Acerbi di testa: Ujkani blocca. Poi ci riprova Dybala con un tiro a giro, ma la palla termina alta. I portieri si limitano alla normale amministrazione. Gara che poi cala di intensità, ed il primo tempo si chiude inevitabilmente sullo zero a zero.

Secondo tempo. Si riparte senza cambi a Reggio Emilia. Gara che però non si sblocca e resta sulla falsa riga del primo tempo: subito due gialli, uno per parte. Prima si fa ammonire Rigoni per gli ospiti, poi tocca a Lazarevic per i padroni di casa. Di Francesco prova a scuotere i suoi e toglie Chibsah e Lazarevic per Brighi e Sansone, mentre Iachini replica con Belotti che va a sostituire Chochev. Al 64′ è clamorosa la palla gol sbagliata da Zaza: l'attaccante lucano arriva tutto solo davanti ad Ujkani ma incredibilmente mette fuori con il sinistro. Poco dopo ci prova invece il Palermo con Dybala, ma anche lui spreca sotto porta. Iachini tira dentro anche Daprelà al posto di Lazaar. Gara che poi perde nuovamente di intensità. Di Francesco e Iachini provano l'ultima carta a testa: dentro Natali per Fontanesi nel Sassuolo, e Quaison al posto di Rispoli nel Palermo. Ma il risultato non cambia. Termina così zero a zero tra Sassuolo e Palermo: pari che non serve a nessuno dei due.

[opta widget="teamcompare" season1="2014" competition1="21" team1="456" season2="2014" competition2="21" team2="456" match="777152" ][/opta]