Maurizio Sarri veleggia verso la panchina della Juventus. Con le candidature di Guardiola e Pochettino che continuano a perdere quote, resta solo come nome forte solo quello dell’ex Napoli per la successione di Allegri. In conferenza stampa, in nazionale, il difensore del Chelsea Emerson Palmieri ha praticamente annunciato l’addio del tecnico toscano ai Blues.

Emerson Palmieri saluta Sarri

Dal ritiro della Nazionale, a Coverciano, l’italo-brasiliano parlando con i media ha toccato anche l’argomento Maurizio Sarri. L’ex laterale della Roma ha usato delle parole molto esplicite e ha annunciato di fatto l’addio alla panchina del Chelsea di Sarri, che così si avvicina sempre più alla Juventus:

E' sempre difficile dire queste cose, perché penso che dopo una stagione del genere per me doveva rimanere al Chelsea. Però nel calcio non si sa mai e noi dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro.

Sarri verso la Juventus

Le parole di Emerson Palmieri non lasciano molto spazio a interpretazioni varie. Perché in modo chiaro il difensore ha detto che Sarri, nonostante il 3° posto e il successo in Europa League, andrà via dal Chelsea e nella prossima stagione non sarà in Premier League. L’allenatore sessantenne molto probabilmente guiderà la Juventus. L’accordo tra il tecnico e la società bianconera parrebbe già trovato, un triennale da sette milioni netti a stagione, ma i Blues devono liberare Sarri che ha un contratto valido fino al 2021. In Inghilterra c’è chi sostiene che il club di Abramovich molto probabilmente non chiederà nemmeno un indennizzo per l’allenatore, ma prima di ufficializzare l’addio deve trovare l’accordo con Lampard, futuro allenatore dei londinesi, e con il Derby County, con cui l’ex gloria del Chelsea ha perso la finale playoff e soprattutto ha un contratto ancora di una stagione.