Non proprio un avvio di seduta positivo per il titolo della Juventus nella prima settimana di giugno: le azioni del club bianconero, che la settimana scorsa erano tornate a crescere sulle indiscrezioni di un possibile arrivo di Pep Guardiola, cedono il 2,48% a 1,494 euro, in un mercato che cede lo 0,33%. Le possibilità che il tecnico catalano possa lasciare la panchina del Manchester City per trasferirsi a Torino sembrano un po' più remote rispetto ai giorni scorsi e come successore di Massimiliano Allegri viene indicato con più forza Maurizio Sarri alla guida della Juve. L’esperienza del tecnico napoletano al Chelsea, secondo quanto sottolinea La Gazzetta dello Sport, si è esaurita senza particolari rimpianti e nemmeno la vittoria in Europa League ha fatto cambiare idea alla potente Marina Granovskaia e all’entourage del tecnico. Il Chelsea dovrebbe comunicare ufficialmente la separazione dal proprio allenatore nelle prossime ore che aveva comunque un lauto contratto fino al 2021.

Il giorno dopo l'addio tra Sarri e il Chelsea potrebbe arrivare l'atteso annuncio del matrimonio tra la Juventus e il suo vecchio avversario. Secondo quanto ha riportato La Stampa la trattativa per portare l'ex tecnico del Napoli alla Juventus è in dirittura d’arrivo ed è sostenuta da un accordo di massima tra le parti, con bozza di contratto triennale.

L'unico nodo, per quanto riguarda l'addio tra l'allenatore e il club londinese, è legato all'eventuale indennizzo che precede la successione sulla panchina di Stamford Bridge: il favorito è Frank Lampard ma spiccano anche i nomi di Laurent Blanc e Steve Holland, vice allenatore della nazionale inglese e già assistente di Guus Hiddink e Antonio Conte.

L'incontro tra il dirigente juventino Fabio Paratici e Maurizio Sarri dovrebbe esserci in queste ore e dovrebbe arrivare anche la definizione degli accordi ma ogni discorso potrebbe slittare di altre 24 ore perché bisogna attendere la risoluzione con il Chelsea. Il fantasma di Pep Guardiola, che nelle scorse settimane era tornato con forza nelle orbite bianconere, sembra aver perso di forza: parlando con Jurgen Klopp, il tecnico del Manchester City lo avrebbe sfidato a strappargli la Premier League la prossima stagione. Questa può essere un'ulteriore conferma della sua permanenza in Inghilterra anche per il prossimo anno.