Festa salvezza al Dall'Ara all'insegna del gol e dello spettacolo con una partita iniziata in sordina e conclusasi in crescendo. Il primo tempo è di colore rossoblù con il Bologna che trova il break decisivo nel finale prima dell'intervallo: in due minuti due reti, di Santander e di Dzemaili. Il Napoli rialza la testa – e l'orgoglio – nella ripresa: prima Ghoulam e poi il solito Mertens rimettono la partita in equilibrio ma a 2 minuti dal 90′ ancora Santander trova la via del gol e con una doppietta personale dà il via alla festa felsinea.

Festa salvezza vista Napoli

Al Dall'Ara il Bologna non vuole farsi rovinare la festa dal Napoli nell'ultima giornata di campionato. C'è da festeggiare la salvezza raggiunta con scioltezza grazie alla gestione Mihajlovic, con l'ultimo turno trasformato in formalità. Di fronte la seconda forza del campionato che, a sua volta, ha poco da dire e da dare con Ancelotti pronto a fare turnover senza chiedere ulteriori impegni ai propri giocatori.

Verdi e Insigne  ci provano

Ne nasce un primo tempo che inizia contratto, con ritmi bassi e poca voglia di strafare. Ne risente il gioco e lo spettacolo con pochissime occasioni da gol. I tentativi migliori però sono tutti napoletani: prima è Verdi a baciare il palo, poi Insigne prova la conclusione personale ma il risultato resta a reti inviolate.

Santander-Dzemaili: doppio colpo da ko

Due squilli che svegliano i rossoblù dal letargo e alla mezz'ora si vede anche il Bologna che fa le prove generali del gol. Prima è Lyanco, poi è Orsolini che provano a segnare ma la partita si sblocca solamente nei minuti finali del primo tempo. Al 43′ Santander trova il break decisivo: incornata perfetta su assist di Palacio. Tre minuti dopo il colpo del ko: l'ex Dzemaili trova la soluzione personale vincente, 2-0 e squadre negli spogliatoi.

Ghoulam accorcia

La ripresa inizia all'insegna dei partenopei che riaprono il match al 57′ grazie a Ghoulam, dopo l'ok del VAR che convalida la rete per un fuorigioco che non c'è. Un gol che riporta il Napoli in carreggiata con gli azzurri che provano a crederci: Ancelotti inserisce nella mischia anche forze fresche come Mertens e Callejon al posto di Verdi e Insigne.

Mertens-Santander: botta e risposta

il finale è pirotecnico: prima il Napoli accorcia con Mertens ancora a segno anche al Dall'Ara confermando un finale di stagione in crescendo. Sul 2-2 però il Bologna non si arrende. Dieci minuti più tardi a chiudere definitivamente il match è ancora Santander che con una doppietta all'88' mette fine alle ostilità.