Edgar Barreto, 30 anni, mediano (all'occorrenza anche laterale di destro) paraguaiano del Palermo è il prossimo colpo della Sampdoria. Nonostante la chiusura delle trattative ufficiali (sono arrivati Eto'o, Muriel, Munoz, Coda) i blucerchiati non si fermano e chiudono affari importanti per giugno, operazioni da condurre a parametro zero. E così, dopo aver messo nero su bianco con Moisander (centrale difensivo dell'Ajax), il direttore sportivo Osti ha (quasi) preso anche un'altra pedina da regalare a Mihajlovic perché possa irrobustire rosa e scacchiere tattico.

Là, nel cuore del centrocampo serve un calciatore d'esperienza, che sappia essere di lotta e di governo (centrale oppure classico ‘volante' davanti alla difesa): i riflettori sono tutti sul sudamericano in forza ai rosanero, pure lui in scadenza di contratto (a giugno si libera a prezzo di costo). Diciotto presenze in A, 2 gol e oltre 1500 minuti giocati finora in campionato.

Molto più d'un semplice interesse, la volontà del dirigente ligure è portare a buon fine la transazione nel più breve tempo possibile: perché da un lato le trattative per il rinnovo non sembrano andate a buon fine (ed è forse questo il momento migliore per agire), dall'altro serve evitare ripensamenti. Come convincere Barreto? Secondo quanto raccolto, il diesse doriano avrebbe messo sul piatto un'offerta allettante: contratto di 3 anni per il calciatore sudamericano – con ingaggio di un milione a stagione – per la colonna del modulo adottato da Iachini. La Sampdoria stringe il cerchio, Barreto è a un passo.

[opta widget="playerstats" competition="21" season="2014" team="1405" player="14404" ][/opta]