Pescara in Serie A

Dopo venti anni il Pescara giocherà in Serie A, l'ultima volta risaliva al campionato 92/93. La squadra allenata da Zdenek Zeman, battendo la Sampdoria a Marassi, si è assicurata la promozione diretta nella massima serie. Caprari (doppietta) e Immobile rendono realtà quello che ad inizio campionato sembrava impossibile.

Super Caprari – Come sempre, è la squadra di Zeman a fare la partita e a schiacciare la Sampdoria nella propria metà campo. Subito ci si accorge che questa può essere la partita giusta e così usce il protagonista che non ti aspetti: Gianluca Caprari. Il giovane attaccante, fortemente voluto da Zeman, cresciuto nel vivaio della Roma non ha mai brillato con continuità in questo campionato. Nella partita più importante però ha risposto presente e ha sbloccato il risultato poco prima del ventesimo minuto. Al 38esimo invece è il solito Ciro Immobile a superare l'estremo difensore blucerchiato e ad avvicinare i biancazzurri alla promozione.

Fischio e poi la festa – Una squadra in vantaggio di due reti fuori casa, a 45 minuti da un traguardo importante, razionalmente sarebbe tenuta a controllare la partita senza correre rischi. Non una formazione guidata da Zdenek Zeman che è sempre all'attacco e all'arrembaggio, cercando il gol, o meglio la goleada. Così è ancora Caprari che va a segno in un Marassi quasi incredulo per la forza e la freschezza atletica di questa squadra. Poco prima del fischio finale c'è il tempo per il gol della bandiera della Samp con Fornaroli, ma ormai la storia è scritta: il Pescara torna in Serie A.