A Newcastle il Liverpool soffrendo ha vinto 3-2 e ha scavalcato ancora una volta il Manchester City, che lunedì ha la possibilità di riprendersi la vetta della Premier League. Ma alla gioia per il successo fa da contraltare il serio infortunio subito da Mohamed Salah, che è stato costretto a uscire dal campo in barella e con la testa immobilizzata dopo essersi scontrato con il portiere dei bianconeri.

L’infortunio di Salah

Sul punteggio di 2-2 il Liverpool stava attaccando e cercava il gol della vittoria quando al 73’ Salah si scontra con il portiere del Newcastle Dubravka. La botta è forte, l’egiziano resta a terra, immobile per un paio di minuti dopo aver subito un colpo alla testa. La paura c’è, lo stadio si ammutolisce. Salah si riprende, ma esce dal campo in barella e tra le lacrime, bella la standing ovation di tutto St.James’s Park. Adesso si attendono notizie e aggiornamenti sulle condizioni di Salah. Difficile pensare che Salah sia in campo contro il Barcellona martedì prossimo.

 

Il Liverpool al comando della Premier League

Il successo ottenuto 3-2 in casa del Newcastle riporta avanti la squadra di Klopp che sale a quota 94 punti, il Manchester City ne ha 92 e lunedì giocherà in casa contro il Leicester, altra occasione per il sorpasso. La partita con il Newcastle è stata molto più difficile del previsto. Al 13’ il Liverpool passa avanti, con il gol di van Dijk, fenomeno in difesa ma anche bomber nelle aree degli altri, poi c’è il pari di Atsu. Al 28’ proprio Salah riporta in vantaggio il Liverpool. Nella ripresa il Newcastle, che ha conquistato una splendida salvezza con ampio anticipo, trova il pari con il venezuelano Rondon. Con un colpo di testa del belga Origi, spesso decisivo da subentrante, all’88’ il Liverpool realizza il 3-2 e ottiene l’ennesimo successo di questa stagione.