L'umiltà di Sadio Mané non è certo una sorpresa. L'attaccante del Liverpool che recentemente ha dimostrato di preferire condividere la sua fortuna (e i suoi incassi) con le persone più sfortunate, piuttosto che spendere e spandere per acquistare beni di lusso, si è reso protagonista di un bel gesto. In occasione degli impegni con la nazionale del Senegal, Mané al contrario dei compagni ha aiutato il suo magazziniere a trasportare delle bottiglie d'acqua.

Il bel gesto di Sadio Mané che aiuta un magazziniere del Senegal

Un video con protagonista Sadio Mané ha fatto il giro del web conquistando i social. L'attaccante del Liverpool è tornato in patria per rispondere alla convocazione del Senegal per gli impegni delle qualificazioni alla prossima Coppa d'Africa. Al momento di lasciare il pullman su cui viaggiava con tutto il resto della squadra, l'attaccante ha deciso di aiutare un magazziniere intento a scaricare delle balle d'acqua dal bus. Senza pensarci su due volte, e nonostante le mani impegnate, il classe 1992 ha alleggerito il carico dell'addetto ai lavori, portando una confezione d'acqua all'interno degli spogliatoi. Una situazione che ha sorpreso lo stesso magazzinieri che non si aspettava un aiuto da quello che è uno dei giocatori più rappresentativi del Senegal.

Tutta l'umiltà di Sadio Mané

Un piccolo gesto, che dovrebbe essere la normalità e invece non è tale per le star del calcio. D'altronde Sadio Mané ha dimostrato anche in passato di non dimenticare le sue origini, mantenendo sempre un profilo basso. Ha fatto molto discutere la sua apprezzatissima intervista al portale nsemwoha.com, in cui ha rivelato: "Quando ero piccolo avevo fame e dovevo lavorare nei campi. Sono sopravvissuto a tempi difficili, ho giocato a calcio a piedi nudi, non avevo un'istruzione e mi mancavano molte altre cose. Oggi, con quello che guadagno grazie al calcio, posso aiutare la mia gente. Non ho alcun bisogno di macchine extra-lusso, di case incredibili o di spendere i miei soldi in cose non mi servono. Preferisco condividere con la mia gente un po' della fortuna che la vita mi ha dato".