Unai Emery, tecnico che con il Siviglia ha vinto nelle ultime tre stagione l’Europa League, è a un passo dal Paris Saint Germain che a sorpresa ha deciso di liquidare il tecnico Blanc che, dopo aver fatto incetta di titoli in patria e soprattutto dopo aver rinnovato fino al 2018, paga il mancato raggiungimento, quanto meno, delle semifinali in Champions League. Emery, che sembrava nel mirino del Milan, dunque meritatamente conquista la panchina di una delle principali squadre europee con cui proverà ancora a vincere, magari anche in Europa. A questo punto resta vacante la panchina del Siviglia. Il club andaluso, famoso in questi anni per la sua politica oculata oltre che vincente, starebbe pensando a Rudi Garcia, l’ex allenatore della Roma.

Garcia favorito su Sampaoli – L’allenatore francese, che pure era stato in queste settimane avvicinato al Milan, sembra la prima scelta dei dirigenti del Siviglia. L’opzione che portava a Sanchez Quique Flores è stata scartata dopo che l’ex tecnico di Valencia e Watford ha firmato per l’Espanyol. E praticamente l’unico concorrente per Garcia è Jorge Sampoli, tecnico argentino vincitore con il Cile lo scorso anno della Copa America. Sampaoli però costa moltissimo, ha uno staff numeroso e soprattutto non ha mai allenato in Europa. Dunque l’ex romanista potrebbe garantire maggiori certezze.

Lille e Roma – Rudi Garcia in fondo ha un buonissimo curriculum, che è stato sporcato dall’esonero subito nella Capitale lo scorso gennaio. Il cinquantaduenne tecnico infatti in patria ha vinto il campionato con il Lille nel 2011, lanciò anche giocatori all’epoca poco conosciuti come Hazard e Gervinho. Con la Roma ha chiuso per due volte il campionato al secondo posto, mentre quest’anno è stato liquidato al termine del girone d’andata, in cui comunque aveva perso appena tre partite. Il suo tallone d’Achille è rappresentato dalla Champions League. Nelle prime tre occasioni non è riuscito a superare la fase a gironi, quest’anno ci è riuscito con appena sei punti. Ma gli ottavi al posto suo se li è giocati Spalletti.