Cosa può desiderare di più Cristiano Ronaldo? A 32 anni è all'apice della carriera – come testimoniato dal 5° Pallone d'Oro ricevuto a Parigi -, batte record in campo  fattura (tra stipendio percepito dal Real, contratti personali e investimenti patrimoniali) circa 88 milioni di euro all'anno, ha una bella compagna, 4 figli, abitazioni principesche, un parco auto da mille e una notte, può permettersi vacanze di lusso e qualora il calcio non dovesse più divertirlo potrebbe, con tutto quel che ha guadagnato (e continuerebbe a guadagnare nella nuova veste), condurre un'esistenza di assoluta serenità. Insomma, CR7 ha già tutto.

Nella classifica dei calciatori più pagati è solo quinto. Eppure c'è ancora qualcosa che non lascia del tutto soddisfatto il campione portoghese. Cosa? C'è una classifica nella quale non eccelle: è quella degli ingaggi. Con il rinnovo del contratto di Messi e le cifre che incassano Neymar e Tevez, Ronaldo è addirittura al quinto posto nella graduatoria dei calciatori più pagati al mondo. La Pulce, che può vantare 48 milioni netti, è prima. Alle spalle c'è Carlitos che allo Shanghai Shenhua incassa circa 38 milioni a stagione. O Ney chiude il podio grazie ai 36 milioni e rotti a stagione percepiti dal Psg. E poi c'è Oscar, il brasiliano ex Chelsea, che i cinesi dello Shangai SIPG hanno convinto mettendo sul piatto 25 milioni di euro netti all'anno. Cristiano Ronaldo, invece, deve ‘accontentarsi' di 24 milioni di euro netti a stagione e vuole prendere lo scettro anche in questo campo.

La situazione contrattuale. L’ultimo prolungamento del contratto di Ronaldo risale al novembre 2016 e al momento non è ancora allo studio né in discussione alcuna trattativa in virtù anche della data di scadenza fissata nel giugno 2021. Il Real Madrid finora non ha fatto pressioni sulle scelte delcalciatore, che in passato aveva al contrario fatto capire di poter essere interessato anche a un'esperienza differente rispetto alla Spagna. Ma anche questo è questione di prezzo.