Cristiano Ronaldo riesce a sorprendere ogni volta che mette piede in campo. Il fuoriclasse del Real Madrid, dopo la doppietta contro l'APOEL Nicosia nel primo turno della Champions League 2017/2018, ha realizzato due reti anche nell'inferno giallo del Borussia Dortmund e si conferma una vera e propria bestia nera per le squadre tedesche.

Il portoghese non è riuscito a segnare nel primo tempo, ma nella ripresa ha chiuso la partita e ha assicurato la vittoria ai suoi prima concretizzando un assist perfetto da sinistra di Gareth Bale e poi ha infilato Burki sul primo palo dopo un passaggio filtrante di Luka Modric. Ora CR7 è l'attuale vice-capocannoniere della competizione, secondo solo ad Harry Kane.

I numeri di CR7

411 gol in 400 presenze con il Real Madrid. Al Signal Iduna Park, nella scorsa stagione, aveva realizzato i suoi unici due acuti della fase a gironi. In Champions League le reti sono 110 realizzate nelle 148 gare con le maglie di Sporting Lisbona, Manchester United e Real Madrid.

Ronaldo e le squadre tedesche

Cristiano era arrivato alla partita con il Borussia Dortmund con qualche dubbio ma ha messo tutto da parte come sa fare meglio, ovvero realizzando una doppietta. Il fuoriclasse portoghese è un vero incubo per le squadre tedesche, che ha messo insieme 25 reti e quattro assist in 21 partite. Una media di 1.19 goal a partita con il Bayern Monaco come obiettivo preferito (9 goal) e via via Schalke 04 (7), Borussia Dortmund (6) e Wolfsburg (3). Il club bavarese è quello che ha sofferto di più la vena realizzativa del portoghese nella competizione continentale e un esempio lampante sono i cinque goal che ha fatto nei quarti di finale del scorso anno (due nella gara d'andata e tre al ritorno).

CR7 ha quasi la stessa media reti, 1,2 per partita, quando parliamo di reti in terra tedesca: ha giocato 10 partite e ha segnato 12 goal, più quattro assist. Il Borussia Dortmund è il più colpito con cinque reti, seguiti da Bayern Monaco (4) e Schalke 04 (3).