fisco ronaldo

Scontro totale. Cristiano Ronaldo annuncia battaglia contro l'azione del Fisco spagnolo. Nessuna volontà di pagare l'ammenda salatissima (fino a 28 milioni di euro), sì al braccio di ferro con l'agenzia delle entrate che lo ha accusato di aver evaso tasse per 14.7 milioni di euro. Reato che sarebbe stato commesso attraverso una rete di società off-shore direttamente collegate al campione portoghese e allestite perché si perdesse traccia dei proventi derivati da contratti pubblicitari e d'immagine che alimentano il business del calciatore. E' questa la tesi degli inquirenti, smentita anzitutto dall'entourage della stella lusitana – che nei giorni scorsi ha ribadito l'assoluta estraneità ai fatti del giocatore – e dallo stesso CR7, deciso perfino ad abbandonare la maglia delle ‘merengues' per quanto accaduto.

Tra mercato e braccio di ferro. Paris Saint-Germain e Manchester United restano alla finestra, coi Red Devils che sembrano favoriti dalla preferenza del Pallone d'Oro pronto a riabbracciare i tifosi di Old Trafford, nel tempio dove tutto era cominciato sotto l'ala protettiva di Sir Alex Ferguson. Prima, però, dovrà prendersi cura dei suoi problemi con la giustizia… come intende farlo? Andando al braccio di ferro – come rilancia il quotidiano spagnolo ‘As' – per nulla spaventato dalle conseguenze penali che lo attendono nel caso in cui non riuscisse a dimostrare la propria innocenza rispetto alle imputazioni contestategli. Una decisione giudicata rischiosa per la pena dai 2 ai 7 anni di carcere e a una multa di 28 milioni di euro paventate.

Nessuna collaborazione (per adesso). A Madrid, da ambienti del club, avrebbero suggerito a Ronaldo un atteggiamento di maggiore collaborazione e, ove necessario, non opporsi al pagamento del presunto debito con il Fisco. Ronaldo, però, sarebbe sordo a consigli del genere, deciso a calcare le orme di Xabi Alonso che qualche anno fa – ritrovatosi in una situazione del genere – vinse la sua battaglia legale. Già ma quanto durerà e quale sarà l'esito? Si prolungherà per anni, fa sapere il giornale iberico, proprio come accaduto all'ex centrocampista del Bayern Monaco.