La Roma ha ceduto al Galatasaray il centrocampista francese Steven Nzonzi. Il francese, campione del mondo con la nazionale di Deschamps, è passato in prestito al club turco, che negli ultimi due anni ha vinto il campionato turco. Nnzonzi nella prossima stagione sarà agli ordini di Fatih Terim, ma l’ex Stoke potrà a titolo definitivo passare al Galatasaray e in quel caso prolungherebbe il suo contratto con i giallorossi di Istanbul.

La Roma cede Nzonzi al Galatasaray, l’accordo di mercato

Il centrocampista era arrivato nella Capitale un anno fa, Nzonzi ha disputato un’annata pessima, ha giocato 39 partite e realizzato 1 gol. Probabilmente il campionato italiano non è adatto alle sue caratteristiche. Ora proverà l’avventura in Turchia dopo aver giocato già in Premier e Liga. L’accordo tra le due squadre prevede un’opzione in favore del Galatasaray per estendere il prestito fino al 30 giugno 2021, basterà sborsare 500mila euro. Se il Galatasaray vorrà riscattare Nzonzi dovrà spendere 16 milioni di euro nel 2020 o 13 nel 2021.

Il no di Rugani, addio Lovren, arriva Cetin

La Roma ha cercato di acquistare il croato Lovren, ma non è riuscita a trovare l’accordo con il Liverpool, anche se le chance non sono del tutte tramontate, e ha provato soprattutto a chiudere con la Juventus per Daniele Rugani, diventato il quinto difensore del club bianconero. La Roma lo ha trattato, ma l’affare è sfumato perché sarebbe stato, secondo ‘Tuttosport’, lo stesso Rugani a dire no alla Roma. Il difensore voleva che nel contratto fosse inserito l’obbligo di riscatto, che i giallorossi vorrebbero inserire solo in caso di qualificazione alla Champions League. E così mentre Rugani si avvicina al Monaco, la Roma ha preso il centrale turco Cetin, difensore del 1997, che raggiunge il connazionale Under.