Stop di dieci giorni per Pellegrini, trauma alla coscia per Strootman. La Roma proverà a recuperarli entrambe in occasione della sfida col Napoli ma il report medico sulle condizioni dei centrocampisti non regala buone notizie. La sosta di campionato capita nel momento giusto e offre allo staff medico giallorosso tempo e opportunità per non forzare i ritmi della guarigione e del recupero. E mentre i casi di Perotti e De Rossi sembrano sulla strada della risoluzione, per l'olandese e per l'ex Sassuolo le due settimane di pausa per gli impegni delle nazionali dovrebbero bastare per averli a disposizione in vista della sfida con i partenopei.

Nella giornata odierna Kevin Strootman è stato sottoposto ad un controllo clinico-strumentale – si legge nella nota della Roma – che ha confermato i postumi post-contusivi nella porzione anatomica compresa tra muscolo quadricipite e muscoli adduttori della gamba sinistra con evidenza di una estesa quota di ematoma muscolo-fasciale. L'atleta ha già cominciato le cure del caso e le sue condizioni verranno monitorate giorno dopo giorno.

Ce la farà a essere tra i disponibili per la ripresa del campionato? Prevale cautela. Situazione differente, invece, per Pellegrini che avrà bisogno di una decina di giorni per superare l'infortunio muscolare.

Nella giornata odierna Lorenzo Pellegrini è stato sottoposto a controlli clinico/strumentali che hanno confermato la presenza di una quota di edema post/distrattivo nel muscolo Soleo Destro – si apprende dal report medico della Roma -. L'atleta ha già cominciato le cure del caso con prognosi ad oggi di circa 7-10 giorni.

Per Di Francesco, invece, le buone notizie fanno riferimento alle condizioni di Karsdorp: l'olandese ha superato l'infortunio che lo tiene bloccato da inizio stagione e ha maggiori possibilità di essere tra i convocati per la gara contro il Napoli.