Mentre la Roma lavora per chiudere nel miglior modo possibile la stagione con un cammino in Champions da proseguire e un posizionamento tra le prime quattro della Serie A da conseguire, la società staggio progettando il futuro e ha in mente la rivoluzione per il prossimo giugno. Nell'ambiente giallorosso si fa sempre più insistente il nome di Maurizio Sarri come successore di Eusebio Di Francesco sulla panchina del club capitolino: l'assalto al tecnico napoletano, che non sta vivendo un periodo molto semplice alla guida del Chelsea, c'è stato un primo contatto a Londra è stato portato a termine con una cena insieme a Franco Baldini, consigliere di Pallotta. Proprio l'uomo di fiducia del presidente potrebbe averne sempre di più visto che anche il direttore sportivo Monchi sarebbe vicino all'addio. James Pallotta sta preparando la rivoluzione in società e in panchina.

La situazione di Sarri al Chelsea

L'ex tecnico del Napoli non sta vivendo un buon rendimento con il suo Chelsea e sembra essere già ai ferri corti con la dirigenza: Sarri potrebbe essere "graziato" ora, ma non è detto, ma al termine della stagione la sua avventura in Blues finirà certamente. La posizione dell'attuale allenatore della squadra londinese dipende molto dalla finale di Carabao Cup con il Manchester City di Pep Guardiola del prossimo sabato ma, secondo quanto scrive Repubblica, la Roma ha già sondato il terreno per il tecnico toscano e questo vuol dire che l'era Di Francesco nella Capitale è da considerare terminata.

Il futuro di Monchi

Oltre a Eusebio Di Francesco, Molto probabile anche l'addio del direttore sportivo Monchi, principale sponsor del tecnico abruzzese, che è molto corteggiato dall'Arsenal ma potrebbe tornare anche al Siviglia nella veste di presidente. Un vero e proprio cambio di rotta da parte del club giallorosso.