La Roma ha presentato anche la maglia da trasferta per la stagione 2019-2020. Una divisa molto bella, il bianco è il colore dominante, ma è un ben visibile un fulmine, rigorosamente giallorosso, che rappresenta un richiamo forte nella mitologia romana, l’ispirazione diretta arriva da Giove e la saetta diventa protagonista del kit, completato da pantaloncini rossi e calzettoni bianchi. I giallorossi si augurano che con questa divisa il club possa tornare a vincere un trofeo.

La nuova seconda maglia della Roma 2019-2020

La Roma e la Nike, da qualche anno sponsor tecnico della società della Capitale, hanno presentato la seconda maglia: una casacca bianca con un fulmine, elemento della mitologia romana (già presente nella maglia giallorossa), che svetta. Anche il design della maglia da trasferta si ispira alla mitologia romana e in particolare al ‘Re degli Dei’, cioè Giove. In questa divisa il fulmine è predominante. La saetta attraversa il petto in obliquo, come la famosa striscia rossa della maglia della nazionale del Perù, va dalla spalla sinistra al fianco destro, con bordi caratterizzati da sfumature rosse e arancioni.

Il fulmine caratterizza i numeri della seconda maglia della Roma

I pantaloncini saranno rossi, i calzettoni bianchi con un fulmine giallo, lo Swoosh Nike e la scritta ‘AS Roma’ posto in alto, a metà tibia. Il fulmine caratterizzerà anche i numeri di maglia e la saetta sarà utilizzata per i cognomi dei giocatori. Queste le parole di Pete Hoppins, Apparel Senior Design Director di Nike Football:

Quando si mettono insieme colori della AS Roma e il grande retaggio mitologico della città, si ottiene un mix potentissimo. Il tema del fulmine è un concept molto forte per la stagione 2019/20 e penso che sia la divisa Home sia quella Away offrano un fresco tocco di novità, pur restando fedeli all’identità del club.