Neanche il tempo di attendere l’inizio e la fine del Mondiale che la Roma è già al lavoro per rinforzare la rosa e dare in mano a Di Francesco una squadra ancor più competitiva della scorso anno che con qualche innesto importante potrà continuare a percorrere quel cammino importante intrapreso nell’ultima stagione, culminato con la qualificazione alle semifinali di Champions. Dopo l’arrivo ufficiale di Coric e Marcano, Monchi sta ancora lavorando duramente per bruciare sul tempo le altre pretendenti a calciatori che sono appetibili da mezza Europa. Sembra essere ormai fatta per Bryan Cristante dall’Atalanta per cui manca solo l’accordo sulla contropartita tecnica da inserire nella trattativa (uno tra Defrel e forse Gerson) che è stata stabilità sulla base di 25 milioni più bonus. Un innesto importante per il centrocampo giallorosso.

Un prospetto giovane, italiano, proprio come piace a Di Francesco che adora valorizzare questo tipo di calciatori. Da non sottovalutare anche le uscite dove Alisson sembra essere vicinissimo all’addio (Real Madrid e Liverpool le più interessate) e potrebbe dunque richiedere un ennesimo sforzo della società per l’acquisto di un nuovo portiere. Kluivert Jr e Berardi le trattative più calde. Ma osserviamole nel dettaglio.

Cristante è ormai in dirittura d’arrivo

La sensazione è che dopo l’approdo di Di Francesco sulla panchina della Roma e la conseguente stagione da sogno giocata dai giallorossi sotto la guida dell’ex Sassuolo, molti giovani talenti stiano optando per accettare proprio le lusinghe della Roma per sfruttare la Capitale come trampolino di lancio della propria carriera. E’ sicuramente quello che avrà pensato anche Bryan Cristante che, tra la possibilità di una probabile panchina a Torino sponda Juventus e le timide richieste di Lazio e Inter, che non potevano dare la garanzia di un posto da titolare al ragazzo (soprattutto i neroazzurri), ecco che l’accelerata per portare l’ex baby Milan ai giallorossi, è stata frutto anche delle volontà del calciatore.

In un anno il valore di mercato di Cristante è passato da 3 a 20 milioni di euro (Transfermarkt)
in foto: In un anno il valore di mercato di Cristante è passato da 3 a 20 milioni di euro (Transfermarkt)

Nelle prossime ore potrebbe già esserci la firma sul contratto del calciatore che sarà lasciato libero di andare alla Roma per non meno di 25 milioni più bonus che andranno nelle casse dell’Atalanta. Al momento il nodo principale, sembra essere solo l’inserimento nella trattativa di una contropartita. Pare infatti che uno tra Defrel e Gerson (più difficile), farà il percorso inverso andando a rinforzare la rosa di Gasperini a Bergamo. Ma la sensazione è che presto si giungerà alla conclusione.

Trattative calde: Kluivert Jr ancora distante

Quando sembrava ormai che Monchi avesse piazzato l’ennesimo colpo a sorpresa andando a compiere un vero e proprio blitz in Olanda per assicurarsi dall’Ajax l’ennesimo ‘figlio d’arte’ di questa generazione, come Justin Kluivert, figlio di quel Patrick transitato anche al Milan che ormai sembra essere davvero uno dei talenti di maggiore prospettiva del panorama calcistico internazionale. Ben 10 gol in Eredivise in 30 presenze, sono bastati per convincere Monchi ad imbastire subito una trattativa che però al momento non è ancora decollata del tutto come può essere quella per Cristante.

Carriera e rendimento stagionale di Justin Kluivert (Transfermarkt)
in foto: Carriera e rendimento stagionale di Justin Kluivert (Transfermarkt)

L’accordo con il calciatore il suo entourage c’è già, manca invece quello con la società orange che chiede per il fenomeno olandese 35 milioni di euro, partendo da un valore di mercato pari a 7,5. L’offerta della Roma è invece di 20, ma proprio a fronte della forte volontà di Justin di andare a Roma, la sensazione è che a 27/28 milioni si possa chiudere.

Alisson sembra essere destinato a lasciare Roma

Ma se per Cristante e Kluivert sembra essere ormai questione di giorni o al massimo di settimane la chiusura della trattativa, per due entrate, sono previste sicuramente delle uscite. Il nome che ormai circola da tempo sui taccuni di Real Madrid e Liverpool, è ovviamente quello del brasiliano Alisson. Il portiere giallorosso sembra essere ormai sicuro partente e il duello Champions tra ‘Blancos’ e ‘Reds’, sta infatti continuando anche sul mercato. La Roma non vuole vendere l’estremo difensore brasiliano per meno di 90 milioni di euro. Una cifra importante per uno che in una sola stagione, dopo l’addio di Szczensy, ha dimostrato di essere un autentico top player.

Le altre uscite previste, oltre ai prestiti rientranti dalla B e i tanti giovani come Capradossi e Tumminello che potrebbero trovare fortuna altrove, sono da ricercare, come detto in precedenza, in  uno tra Gerson e Defrel. Molto più probabile che possa partire l’ex Sassuolo che tra guai fisici e difficoltà nel riuscirsi ad adattare al 4-3-3 di Di Francesco e coesistere in campo con Dzeko, potrebbe essere sacrificato e girato all’Atalanta nella trattativa Cristante. Più difficile che invece parta Gerson che il tecnico giallorosso ha sfruttato più volte durante la stagione come jolly.

Se dovesse parte Alisson servirebbe un degno sostituto

Se partisse Alisson, quasi sicuro, urge un estremo difensore di valore, questo è poco ma sicuro. Certo, la precarietà di portieri di valore che in questi anno stanno passando per Roma, sta cominciando a spazientire il popolo giallorosso. Prima Szczesny finito alla Juve, poi Alisson che solo dopo una stagione da titolare sarà ceduto, hanno portato i giallorossi a guardarsi sempre intorno per poter scegliere un estremo difensore di valore. E allora, dopo che praticamente gli stessi bianconeri hanno chiuso per Perin, il Milan per Reina e il Napoli quasi sicuramente per Rui Patricio, ecco che Monchi sta cercando di cautelarsi andando a prendere un altro portiere che negli ultimi 6 mesi abbiamo spesso sentito accostato proprio al Napoli: stiamo parlando di Leno.

Il profilo di Leno (Transfermarkt)
in foto: Il profilo di Leno (Transfermarkt)

Il suo, è il vero nome caldo di queste ultime ore. L’estremo difensore del Bayer Leverkusen piaceva già in tempi passati alla Roma di Sabatini. Era stato trattato nell’estate che portò all’Arsenal per il prestito di Szczesny ma il costo all’epoca era spropositato. Oggi Leno, che sarà il secondo di Ter Stegen ai Mondiali, può essere preso per 20 milioni. E i rapporti con Rudi Völler, vecchio amico della Roma, possono aiutare. Sempre che nel frattempo l’Atletico non venda Oblak lanciandosi proprio su Leno.

Il sogno concreto è ‘Mimmo’ Berardi

Chiamarlo sogno non è proprio giusto, ma più che altro, definirlo un acquisto funzionale al massimo agli automatismi tattici di Di Francesco, assolutamente sì. Già, perchè i giallorossi non perdono affatto di vista Domenico Berardi. L'attaccante calabrese è un pupillo del tecnico delle lupa, suo mentore al Sassuolo: con il mister in panchina, Berardi ha saputo dare il meglio di sè attirando su di lui le attenzioni di diversi top club, linfa che pare essere svanita proprio dopo la separazione tra il tecnico e i neroverdi. Se tutto dipendesse dal classe 1994 sarebbe già Roma. Pare infatti che ci sia già il sì ad un progetto tecnico che lo attira.

Fino a qualche tempo fa il suo cartellino valeva 50 milioni ed è ancora ben impressa in ognuno di noi la considerazione notevole che aveva di lui la Juventus (che l’aveva anche acquistato) e l’Inter. Ora potrebbero bastarne 20-25. Pare sia molto possibile che il Sassuolo decida di voler trattare sulla base di un prestito con obbligo di riscatto, soluzione che potrebbe far comodo ai giallorossi. L'obiettivo è avere il giocatore a disposizione già per i primi di luglio quando partirà il ritiro.