Alderweireld era l'obiettivo più ambito ma il belga non ha mai manifestato l'intenzione di muoversi dal Tottenham. Lovren era un altro profilo che, per esperienza internazionale, era stato seguito dalla Roma ma le perplessità sulle condizioni fisiche (e più ancora la richiesta di 20 milioni da parte del Liverpool) hanno raffreddato la pista. C'è, però, un terzo nome che ha ripreso quota nelle ultime ore come testimoniato dalle notizie di calciomercato che giungono in tempo reale sulle trattative dei giallorossi. Ad oggi il candidato più forte a indossare la maglia di centrale accanto a Mancini è Daniele Rugani della Juventus. Perché proprio lui? Gli arrivi in bianconero di Matthijs de Ligt e Demiral hanno di fatto ristretto gli spazi per il calciatore che a Empoli era stato un punto fermo della squadra di Sarri. A Torino, però, le cose vanno diversamente e quel "sei calciatori verranno ceduti" proferito dal tecnico in conferenza ha fatto scattare il conto alla rovescia.

Ad alimentare le voci sulla partenza di Rugani è il Corriere della Sera che fornisce anche alcuni elementi sul futuro del 25enne difensore della Juventus: ci sarebbe il sì del calciatore, che sa comunque di andare in una piazza importante; ci sarebbe la disponibilità da parte del club ad accettare un trasferimento senza incassare tutto e subito la cifra preventivata; con la società capitolina sarebbe stata già raggiunta un'intesa di massima sia sulla formula (prestito oneroso con obbligo di riscatto) sia sull'importo (25 milioni di euro).

Tutto fatto? Presto per dirlo ma, alla luce, degli ultimi sviluppi l'operazione sembra ben avviata. C'è ancora un altro fattore che lascia ben sperare, ovvero un precedente abbastanza recente che testimonia come – in termini di trattative e rapporti di mercato – ci siano ‘rapporti cordiali' tra Juventus e Roma. Dopo lo scambio (con conguaglio economico a favore dei bianconeri) tra Spinazzola e Pellegrini (quest'ultimo poi tornato in prestito a Cagliari), ci sono tutti i presupposti perché l'affare Rugani sia l'ennesimo concluso sull'asse Roma/Torino.