Mentre in società si sta consumando l'ennesimo cambiamento tecnico e dirigenziale, parte dell'interesse giallorosso è rivolto anche alle condizioni attuali di Manolas, il centrale difensivo che in questa ultima parte di stagione sarà fondamentale recuperare, assicurando nuova solidità al reparto arretrato in vista della obbligata ‘remuntada' verso la Zona Champions.

Il nuovo infortunio del difensore greco è una spina nel fianco per questo inizio di Claudio Ranieri, neo tecnico subentrato a Di Francesco: Manolas tornerà a disposizione di Ranieri soltanto dopo la sosta per le nazionali, quindi a fine mese. Salvo complicazioni.

Una Roma a pezzi

Sono gli stessi tempi di recupero stimati anche per De Rossi e Pellegrini, due pilastri della mediana romanista che si sono infortunati nell'amaro mercoledì di Champions League ad Oporto. Nel Monday Night contro l’Empoli il debutto di Ranieri sarà davvero a rischio flop perché mancheranno tre quarti della difesa titolare, viste anche le squalifiche di Fazio e Kolarov.

Difficile debutto per Ranieri

Claudio Ranieri ha posto l'obiettivo, la qualificazione in Champions League, un traguardo alla portata di questa Roma malgrado i problemi attuali. La medicina giusta è restare incollati al campo senza distrazioni esterne, nemmeno l'addio annunciato del ds Monchi che davanti all'esonero di Di francesco ha deciso di rassegnare le dimissioni accettate dal club.

Tutti gli assenti della Roma contro l'Empoli

Eppure per Ranieri non mancheranno le difficoltà contro l'Empoli, anzi. Mancheranno per squalifica Dzeko, Fazio e Kolarov, quindi più della metà della difesa titolare perché a questa assenza si aggiunge anche quella di Manolas, fermatosi in infermeria. Saranno pronti a sostituirli Ivan Marcano e Juan Jesus in mezzo, con Santon e Karsdorp sugli esterni e Florenzi avanzato dietro la punta, che sarà Schick. Ma ci sono anche altri indisponibili come Pastore, De Rossi e Pellegrini. Per Ranieri, dunque, una formazione tutta da inventare.