È morto Pedro Manfredini, storico attaccante della Roma degli anni 60: l'ex centravanti argentino aveva 83 anni. Il club giallorosso ha dato l'annuncio con un tweet sul proprio account ufficiale: "L'AS Roma piange la scomparsa di Pedro Manfredini, uno dei più grandi attaccanti della storia giallorossa. Ai familiari va l'abbraccio della Società e dei tifosi romanisti".

La Coppa America con l'Argentina e i gol con la ‘Magica'

Pedro Manfredini è stato uno degli attaccanti più amati dai tifosi della Roma. Figlio di un calcio lontanissimo, esordì da professionista quando aveva 22 anni con il Racing Club, guidato da ‘Mumo' Orsi, il più grande oriundo di sempre, vinse i Mondiali nel 1934. Manfredini segnò a raffica, vinse il campionato argentino e il titolo di capocannoniere. In quella magica annata disputò anche la Coppa America, che vinse con l'Argentina.

Poi nel suo destino arriva l'Italia, passa ai giallorossi, che lo pagano tantissimo. Manfredini si toglie grandi soddisfazioni: segna 5 minuti dopo aver esordito in Serie A (contro la Fiorentina), conquista il titolo di capocannoniere e trascina la Roma al successo in Coppa delle Fiere, antesignana dell'Europa League. Quello resta l'unico trofeo europeo del club giallorosso, con cui ‘Piedone', così ribattezzato dai tifosi', vince anche una Coppa Italia nel 1964. Gioca pure con Inter, Brescia e Venezia prima di lasciare l'attività nel 1968.

Piedone Manfredini stella anche fuori dal campo

Quando ha lasciato l'attività, Manfredini è rimasto nella Capitale, aprì un bar che chiamò ‘Piedone'. Era un grande personaggio, è stato citato in alcuni film di ieri e di oggi. Viene ricordato anche per aver trasformato sei calci di rigore in un derby di Coppa Italia e pure per uno storico gol segnato nell'ultimo giorno del 1961 in un match tra Inter e Roma. Il giorno precedente il celebre Renato Rascel, che tifava Roma, gli disse pubblicamente ‘Piedò fammè sta grazia'. Piedone esegue, la ‘Magica' vince a San Siro 1-0 con l'Inter. Quel gol diventa storico anche perché per la prima volta c'è un'interruzione in ‘Tutto il Calcio Minuto per Minuto': "Scusa è Ameri, ha segnato Manfredini, 1-0 della Roma".