Il mondo del calcio deve ancora una volta fare i conti con la Sla. Dopo i casi del passato, che hanno portato via all'affetto di tutti anche Gianluca Signorini e Stefano Borgonovo, la sclerosi laterale amiotrofica è tornata ad occupare le pagine dei giornali per il dramma di Giovanni Bertini: ex giocatore di Roma, Ascoli, Fiorentina, Catania e Benevento. A rendere pubblica la grave malattia del 67enne ex difensore romano, è stata la figlia Benedetta con una dichiarazione rilasciata all'Ansa: "Sono stata in silenzio da quando nel giugno del 2016 è stata diagnosticata a mio padre la Sla – ha spiegato la donna – Ora chiedo di rispettare il dramma che mio padre e la mia famiglia stanno affrontando silenziosamente da quasi due anni".

Le parole della figlia

Dopo che la notizia è cominciata a circolare su alcune radio locali della Capitale. la figlia di Bertini ha dunque dovuto prendere la parola: "Sono stata in silenzio in questo periodo per due motivi ben precisi. Da figlia perché volevo tutelare mio padre dalla verità su questa terribile malattia, da confronti che inevitabilmente sarebbero stati fatti tra lui e altri ex calciatori colpiti dalla stessa patologia, di cui papà ha seguito addolorato in tv e sui giornali il drammatico decorso. Da giornalista, conoscendo i meccanismi che spesso regolano il mondo dell'informazione, sono stata in silenzio per paura che questa vicenda potesse essere strumentalizzata senza la necessaria sensibilità, dimenticando la tragedia umana che stavamo e che continuiamo a vivere ogni giorno".

La sua carriera

Cresciuto nella squadra del suo quartiere a Roma (l'Ostiense), Bertini esordì in giallorosso a diciannove anni. Nella sua carriera, oltre ad aver vestito la maglia della squadra della sua città, nel 1974 venne chiamato da Carletto Mazzone ad Ascoli dove collezionò 15 presenze con la divisa bianconera. Nella stagione successiva, il tecnico se lo portò a Firenze prima del suo trasferimento nell'estate 1976 al Catania: squadra con la quale ha messo insieme 84 presenze e segnato 7 gol. Prima di appendere le scarpette al chiodo, Bertini giocò anche a Benevento tra il 1980 e il 1982.