La panchina della Roma scotta. Negli ultimi nove anni e mezzo la squadra giallorossa ha avuto nove allenatori. In media sono durati undici mesi. James Pallotta ha appena liquidato Di Francesco e ha dato l’ok per Claudio Ranieri che sarà il sesto allenatore della Roma dal 2012. Non è un record per il calcio italiano, ma l’imprenditore americano si è rapidamente adeguato alle abitudini di alcune società di Serie A.

Gli allenatori della Roma dell’era Pallotta

Il primo allenatore dell’era Pallotta è stato Zeman, il boemo tornò a furore di popolo, prese il posto di Luis Enrique ma nel mese di febbraio, e cioè a meno di otto mesi dalla firma, dopo una pesante sconfitta interna con il Cagliari fu esonerato, fu scelto come traghettatore Andreazzoli, un bravo allenatore, un uomo di calcio che condusse la squadra al sesto posto e raggiunse la finale di Coppa Italia. Rudi Garcia fu scelto nell’estate del 2013, ebbe un impatto strepitoso, vinse le prime 10 partite di campionato, record, chiuse alle spalle di una Juve insuperabile (102 punti).

Garcia rimase su buoni livelli, portò a casa più di un derby, ma subì anche delle sconfitte tremende, incassò 7 gol dal Bayern e 6 dal Barcellona, e così nel gennaio del 2016 tornò Spalletti che arrivò 3°, senza poi superare il playoff di Champions, e 2° nel 2017. Di Francesco lo scorso anno ha brillato, 3° in campionato e semifinalista in Champions League, dopo l’impresa con il Barcellona. L’eliminazione con il Porto gli è costata la panchina, ma i 7 gol subiti in Coppa Italia dalla Fiorentina e il 3-0 nel derby hanno contribuito in larga parte all’esonero. E adesso tocca a Claudio Ranieri, un altro grande ritorno.

Luciano Spalletti ai tempi della sua seconda esperienza alla Roma.
in foto: Luciano Spalletti ai tempi della sua seconda esperienza alla Roma.

Gli allenatori della Roma dal 2012 e il confronto con le altre big della Serie A

Dunque con Pallotta sono stati sulla panchina della Roma Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti, Di Francesco e Ranieri. Sei allenatori negli ultimi sette campionati. Confrontando il percorso della Roma con quella delle altre principali squadre del campionato si nota però che Juventus e Napoli hanno avuto meno allenatori, mentre la Lazio, considerando anche Bielsa, ne ha avuti sei. Conte e Allegri per la Juve, mentre il Napoli ne ha avuti quattro: Mazzarri, Benitez, Sarri e Ancelotti. L’Inter addirittura nove, inclusa la breve esperienza di traghettatore di Vecchi. Il Milan invece è a quota sette, da Allegri a Gattuso.