Rodrigo Bentancur ha rinnovato il contratto con la Juventus fino al 2024. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi è arrivata anche la comunicazione ufficiale da parte della società bianconera. Arrivato a Torino nel 2017, il centrocampista 21enne uruguaiano può già vantare un palmares di tutto rispetto avendo conquistato 4 campionati: 2 con la ‘vecchia signora' e 2 con il Boca Juniors. Due anni fa costò 12.5 milioni di euro, sotto la gestione di Massimiliano Allegri il valore di mercato del calciatore è lievitato fino a 35 milioni di euro. La firma in calce al prolungamento è la testimonianza diretta della grande fiducia che c'è nei confronti del calciatore, molto apprezzato anche dal neo allenatore, Maurizio Sarri.

Rodringo Bentancur, i numeri della stagione

Rodrigo Bentacur ha 21 anni ed è alto 187 cm. Nella Juventus gioca nel ruolo di centrale di centrocampo ma può essere impiegato come mediano davanti alla difesa o addirittura da esterno a destra in mediana. Calcia di destro e nell'ultima stagione ha raccolto statistiche interessanti: percentuale di precisione nel palleggio molto alta (86.6%) e una media di duelli aerei vinti da 1.3 a match in virtù anche della struttura fisica. Finora è stato uno dei migliori in campo nelle gare della Copa America giocate con l'Uruguay. Nella stagione appena conclusa ha registrato 40 presenze tra coppe e campionato, segnato 2 gol e servito 2 assist.

La nota ufficiale della Juve sul rinnovo di Bentancur

Da due anni è uno dei giocatori che hanno l’onore di detenere le chiavi del centrocampo bianconero – si legge nella nota del club -. Il che, se si guarda la sua carta d’identità, che alla voce età recita 21 anni (ne compirà 22 fra pochi giorni), la dice lunga sulla sua maturità, il suo talento e le sue doti naturali di leadership. Stiamo parlando di Rodrigo Bentancur, che ha appena prolungato il suo rapporto con la Juventus fino al 2024.

Rodrigo è, a ragion veduta, un predestinato: basti pensare che ha già vinto ben 4 campionati, i due con la Juve e prima altri due con il Boca Juniors. Gioventù e talento sono due termini ricorrenti se si parla di lui: fra i bianconeri in gol in questa stagione, solo Moise Kean è più giovane di lui, e a proposito di gol, i due che ha trovato nel campionato appena concluso (i suoi primi in bianconero) sono coincisi con altrettante vittorie.

Si parlava prima delle chiavi del centrocampo: un compito oneroso, detenerle, che comporta visione delle geometrie di gioco ma anche volontà e spirito di sacrificio. Non a caso, Rodrigo è il secondo fra i centrali bianconeri quanto a palloni recuperati (201, solo Pjanic più di lui). Un recente passato promettente, un presente brillante e un futuro tutto da scrivere. Con la maglia bianconera.