18 Febbraio 2018
12:12

Robot al posto degli arbitri dal 2030: a rivelarlo è il futurologo Pearson

Secondo il futurologo inglese non è escluso che tra pochi anni degli androidi possano sostituire gli arbitri nella direzione di una gara di calcio. Il VAR è già un concetto passato? No, ma il 2030 non è così lontano.
A cura di Vito Lamorte

Il futuro è dietro l’angolo e arriverà senza che ce ne accorgiamo troppo. Anche nel calcico. Ad avvisarci di questi cambiamenti è il signor Ian Pearson, che di mestiere fa il futurologo e ha pronosticato che nel 2030 le partite di calcio saranno "arbitrate da robot". Non è il VAR, non è la Goal Line Technology ma un vero e proprio androide che dirigerà partite di calcio. Adesso la domanda che da sempre contraddistingue il dibattito pallonaio in Italia è se questa mossa porterà ad un azzeramento delle polemiche ma è difficile dirlo ora. Pearson ha l’85% di successo nelle sue previsioni per il futuro quindi potremmo già iniziare ad entrare nell'ottica di non vedere più essere umani in calzoncini e con la "maglia nera" e, successivamente, potrebbe accadere anche per i calciatori stessi.

L’Agenzia Spaziale qualche tempo fa ha presentato il suo Robonaut, ovvero un androide con arti snodati creato nel Johnson Space Center della Nasa che aveva come bagaglio diverse applicazioni registrate: dalle iniezioni alla corsa passando per le mosse classiche dell’arbitro. I robot non sono il futuro ma un presente che sta crescendo piano piano.

Ma questa evoluzione tecnologia non sarà solo ad appannaggio del calcio, anzi, in giro per il mondo già sono stati effettuati esperimenti per l'equitazione, con androidi a cavallo al posto dei fantini, oppure la RoboCup, che vede cinquecento squadre composte da umanoidi che giocano a calcio su un rettangolo verde. Si tratta di un passaggio epocale per il mondo dello sport e non è del tutto insensato pensare che nel 2050 potremmo trovarci di fronte ad una finalissima di qualsiasi disciplina con umani a sfidare i robot. Avremmo da ridire anche sui robot? Sicuramente ma ora teniamoci il VAR, che sta eliminando diversi problemi agli arbitri ma vanno limate ancora delle situazioni e la tempistica. Per i robot c'è ancora tempo, ma non tantissimo.

L'ultima diavoleria del Real Madrid, in allenamento ci sono i robot: è un viaggio nel futuro
L'ultima diavoleria del Real Madrid, in allenamento ci sono i robot: è un viaggio nel futuro
Nasce il progetto del
Nasce il progetto del "tifoso robot": portare allo stadio anche quelli che non possono farlo
Pozzecco ha un solo rimpianto per l'Italbasket:
Pozzecco ha un solo rimpianto per l'Italbasket: "Arbitri, perché?". È tormentato da una scena
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni