Sarà anche calcio d’estate, ma nessuno vuole perdere mai, nemmeno in amichevole. Negli Stati Uniti, nell’International Champions Cup, è andato in scena il primo derby madrileno della stagione che si è chiuso con un fragoroso 7 a 3, l’Atletico ha fatto festa. Gol a valanghe e pure due espulsioni. Il derby è sempre il derby. Dopo il match Sergio Ramos, il ‘Gran Capitan’, ha punzecchiato i rivali di sempre.

Real Madrid-Atletico Madrid 3-7

Pronti, via e segna Diego Costa, partner offensivo di Morata. Un minuto e 1-0. Quello è stato solo l’inizio di una serata memorabile per i ‘Colchoneros’ che tornano negli spogliatoi avanti di 5 gol! E al 51’ arriva il 6-0, primo set chiuso, con il poker di Diego Costa, a segno anche il costosissimo Joao Felix e Angel Correa, obiettivo del Milan. Il Real si sveglia, gol di Nacho, poi c’è una rissa, espulsi Diego Costa e Carvajal. Vitolo porta l’incontro sul 7-1, Benzema su rigore e Javier Hernandez Carrera rendono il passivo meno pesante.

Zidane preoccupato per Jovic

Tanti acquisti, una squadra nuova per metà, ma anche tantissimi infortuni per i blancos che dopo Asensio, fuori dai sei ai nove mesi per la rottura del crociato, hanno perso anche Brahim Diaz, il francese Mendy e ora il serbo Jovic, uscito per una botta al ginocchio. Il francese è preoccupato più per il bomber che per il 7-3:

È una sconfitta che fa male, ma non sono preoccupato. Faremo una grande stagione, ne sono convinto.

La frecciata di Sergio Ramos

Brucia la sconfitta, e parecchio. Sergio Ramos dopo la partita non si è nascosto e davanti ai microfoni ha lanciato una frecciata ai ‘cugini’ dell’Atletico, che sicuramente né Simeone né tutto l’ambiente biancorosso dimenticheranno:

Perdere così fa male. Certo, noi l'abbiamo presa come un'amichevole e abbiamo sbagliato, mentre per loro sembrava una finale.