Dopo un’annata complicatissima con il Manchester United e la delusione per la mancata convocazione per la Copa America con l’Argentina, il difensore Marcos Rojo voleva godersi le vacanze. Per rilassarsi il calciatore è volato con la moglie e le due figlie nella Repubblica Dominicana, ma da quel piccolo angolo di paradiso è fuggito. Perché nel lussuoso albergo dov’era in vacanza sono morte quattro persone nell’ultimo mese e mezzo.

Le morti misteriosi dell’Hotel di Punta Cana

Questa storia sembra degna di un romanzo di Agatha Christie, o più prosaicamente dell’episodio di una serie tv. Perché nell’hotel di lusso di Punta Cana, nella Repubblica Dominicana pochi giorni fa è morto un turista Robert Bell Wallace, aveva 67 anni, che è la quarta persona morta in quell’albergo in meno di due mesi. Nel mese di maggio una donna di 41 anni è morta dopo aver bevuto una bevanda presa dal mini-bar, pochi giorni dopo una coppia del Maryland, di 49 e 63 anni, è stata trovata senza vita nella propria stanza. Le autorità locali hanno fatto sapere che tutte e quattro le persone sono morte tutte per cause naturali.

Rojo è scappato dalla Repubblica Dominicana

Non ha dato troppo peso a queste spiegazioni Rojo, che al rientro da una battuta di pesca di due giorni, è venuto a sapere della morte di Wallace, e senza perdere troppo tempo ha deciso di fare i bagagli e di lasciare la Repubblica Domenicana con mogli e figli. Il centrale argentino, in attesa di capire se rimarrà anche nella prossima stagione con il Manchester United, adesso continuerà le sue vacanze altrove, magari in Argentina. Rojo è un uomo mercato, per lui si parla del Wolverhampton, ma si è fatto il suo nome anche per il Milan e l’Inter, che potrebbero prenderlo se, come pare, i Red Devils lo lasceranno andare via senza indennizzo.

Cómo me enseñó mi viejo 🐟

A post shared by Marcos Rojo ⚽️ (@marcosrojo) on