Quanto volete per Cristiano Ronaldo? Qui abbiamo 180 milioni di euro, credete possano bastare? E' più o meno questo il senso del racconto che la stampa portoghese fa della somma che alcune società sarebbero disposte a mettere sul piatto per strappare il campione vincolato al Real Madrid fino al 2021. Anche questo fa parte del trionfo in Champions League dei ‘blancos' che contro la Juventus sono stati trascinati – ancora una volta in una gara decisiva – dal fenomeno lusitano: doppietta, anno straordinario a livello personale per i trofei conquistati, Pallone d'Oro (il 5°, come Messi) praticamente in tasca. E chi potrebbe mai meritarlo alla luce di quanto fatto finora?

champions ronaldo esultanza

‘La bomba di mercato'

E' il quotidiano ‘A Bola' a rilanciare le ultime notizie sulle offerte che nella prossima estate di trattative potrebbero arrivare sul tavolo delle merengues (difficile, però, che il presidente Perez le accolga, privandosi del calciatore più rappresentativo in rosa sia a livello sportivo sia di brand). "La bomba di mercato", così viene definita la ricostruzione della manovra che da Francia, Inghilterra e Cina avrebbero messo in cantiere per provare a persuadere la stella di Madeira.

Chi sono le pretendenti?

La pista francese

Non è difficile intuire chi è che può permettersi un'offerta di tali proporzioni: nella Ligue 1 la pista principale conduce al Paris Saint-Germain (e non sarebbe la prima volta che il club mostra interesse nei confronti di CR7), meno credibile l'ipotesi che sia il Monaco a mettersi sulle tracce del portoghese (magari reinvestendo i soldi ricavati dalla cessione di Mbappé).

United, ritorno di fiamma

In Premier League c'è una sola società dalla quale Ronaldo potrebbe essere tentato: si tratta del Manchester United che lo accolse quand'era ancora un ragazzo di talento che Sir Alex Ferguson avrebbe trasformato in un campione. Lo stesso Sir Alex che sabato scorso, dopo la vittoria del Real in finale di Champions, ha abbracciato il proprio ‘figlioccio' e gli ha consegnato il premio di ‘man of the match' a Cardiff. Dovesse accadere, per Ronaldo sarebbe un ritorno a Old Trafford, campo che ha calcato dal 2003 al 2009 prima del trasferimento ai blancos.

I soldi della Cina

Le possibilità economiche non mancano di certo. A CR7 farebbero ponti d'oro ma pensare che Ronaldo possa prendere in considerazione il trasferimento al di là della Grande Muraglia è ipotesi poco realistica. Sia perché vuol restare in Europa e in un club che possa garantirgli quel livello di competizione che più lo stimola, sia perché il desiderio dello stesso calciatore è chiudere la carriera a Madrid.