Marcus Rashford ha 21 anni, li ha compiuti il 31 ottobre. L'attaccante del Manchester United ha visto aumentare la propria quotazione di mercato in maniera esponenziale: 2 anni valeva 6 milioni di euro oggi, che dei Red Devils è una certezza e non più solo un ragazzino delle giovanili, il suo cartellino è arrivato a 65 milioni (dieci volte di più, secondo le informazioni di transfermarkt).

L’evoluzione del valore di mercato di Rashford (fonte transfermarkt)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Rashford (fonte transfermarkt)

Se dieci anni fa gli avessero detto che il suo futuro sarebbe stato a Old Trafford lui avrebbe sorriso e risposto all'interlocutore con un semplice "sì, lo so". Non impudenza ma segno del destino, estrema fiducia in sé stesso, grande determinazione nell'inseguire un sogno. José Mourinho ha creduto in lui e quel diciottenne che guadagna 50 mila euro a settimana (circa 2.5 milioni a stagione) l'ha ripagato con la sua moneta.

‘Undicenne con un sogno' è il titolo della lettera a sé stesso che Rashford ha scritto dieci anni fa e ha fatto sì che girasse sui social con un retwit. Non aveva le spalle larghe di adesso ma mostrava sguardo fiero e posa di ‘uomo che non deve chiedere mai' nella foto in bianco e nero. Indossava la maglia del Manchester United ambiva a farlo anche da grande. Anzi, già sapeva che ‘da grande' il suo mestiere sarebbe stato far gol con quella casacca che era (ed è) tutto. E così quando ha potuto farlo per davvero ha capito che smettere di sognare è la cosa peggiore possa capitare a un ragazzo.

Spero che il mio futuro sia radioso, dentro e fuori da scuola, specialmente per la mia carriera da calciatore – si legge in quelle poche righe che racchiudevano le aspirazioni di un adolescente -. Voglio avere uno stile di vita diverso e rendere la mia famiglia e gli altri fieri di me. Ho un solo scopo nella vita ed è quello di diventare un calciatore professionista, preferibilmente del Manchester United.