David Ospina è sempre più lontano dal Napoli. Nonostante le buone prestazioni espresse in questa stagione il colombiano a fine campionato non sarà riscattato. Da giorni si parla di un forte malumore del portiere sudamericano che dopo il buon avvio di stagione sembrava pronto a diventare a tutti gli effetti un calciatore partenopeo.

Ospina e la stagione al Napoli

Preso sul finire del mercato estivo Ospina si è alternato a Karnezis nella prima parte della stagione, e tutto sommato se l’è cavata bene. Ancelotti era soddisfatto, ma poi chiaramente quando è tornato disponibile Meret il colombiano ha iniziato a giocare meno. Ospina sapeva che questo sarebbe successo, ma secondo quanto riferisce ‘Il Mattino’ l’ex Arsenal avrebbe capito adesso che De Laurentiis non avrebbe intenzione di riscattarlo, a differenza di quello che si pensava qualche mese fa.

Le cifre del riscatto, e dello stipendio, di Ospina

Il Napoli ha preso in prestito dall’Arsenal David Ospina per un milione di euro, una cifra davvero bassa per un portiere di valore come il colombiano. I Gunners con Leno e Cech avevano bisogno di liberarsi di Ospina, nel contratto è stato fissato anche il diritto di riscatto per il Napoli a 4 milioni di euro. Il diritto però diventa obbligo se Ospina disputerà 25 partite, adesso è già a 17.

Nemmeno nell’andata di Europa League il colombiano ha trovato spazio e sembra aver capito che ne troverà ancora meno in questa seconda metà della stagione, come avrebbe confidato a Sal Bibbo, che da due anni è uno degli allenatori dei portieri dell’Arsenal. Il problema principale non sarebbero tanto i 4 milioni da versare ai Gunners, ma lo stipendio di Ospina, che guadagna 1,4 milioni netti, e ha un ingaggio superiore rispetto a quello di Meret, di cui è la riserva. E un’eventuale conferma del colombiano avrebbe un effetto domino, perché il portiere friulano potrebbe chiedere uno stipendio maggiore. De Laurentiis non vuole far lievitare i contratti del Napoli e anche per questo potrebbe rinunciare a Ospina.