Lo 0-0 con il Portogallo ha posto fine al cammino dell’Italia nella prima edizione della Nations League. Adesso la Nazionale chiuderà il 2018 giocando in Belgio, precisamente a Genk, in amichevole con gli Stati Uniti, un match in cui troveranno spazio giovani e seconde linee, Mancini effettuerà gli ultimi esperimenti prima dell’inizio delle Qualificazioni a Euro 2020, che partiranno nel mese di marzo.

L’Italia nella corsa a Euro 2020

L’Europeo del 2020 è diverso da tutti gli altri, innanzitutto perché è un’edizione itinerante, si giocherà in dodici città diverse e non c’è un unico paese organizzatore. La Uefa ha cambiato l’inizio delle Qualificazioni, che sono sempre scattate a settembre ma da questa volta inizieranno nel mese di marzo, precisamente giovedì 21. Per conoscere le avversarie dell’Italia bisognerà attendere il 2 dicembre, quando a Dublino verranno sorteggiati i gironi di qualificazione.

Italia testa di serie agli Europei

L’Italia sarà tra le teste di serie, grazie al secondo posto del girone di Nations League, eviterà così sicuramente Spagna, Francia, Olanda, Portogallo, Belgio, Svizzera e una tra Croazia e Inghilterra. Con grande probabilità gli azzurri finiranno in un gruppo da sei squadre. Perché le squadre iscritte sono 55, ci saranno cinque gironi con cinque squadre, e in quattro di essi giocheranno le protagoniste della Final Four, gli altri cinque saranno da sei squadre.

Quando giocherà l’Italia nelle Qualificazioni a Euro 2020

Gli azzurri dunque nel 2019 disputeranno la propria prima sfida di Qualificazioni a Euro 2020 tra il 21 e il 23 marzo, e pochi giorni dopo (tra il 24 e il 26 marzo) disputerà la seconda. La terza e la quarta giornata si terranno nel mese di giugno. Le qualificazioni poi si disputeranno ancora nei mesi di settembre (5a e 6a giornata), di ottobre (7a e 8a) e di novembre (9a e 10a).