Krzysztof Piatek, un nome difficile con cui i tifosi milanisti dovranno prendere confidenza nei prossimi giorni e, probabilmente, negli anni a venire perché l'affare di mercato di gennaio 2019 sembra oramai in dirittura d'arrivo. Genoa e Milan sono vicinissime all'accordo finale che prevede l'immediato trasferimento in rossonero da parte dell'attaccante polacco, vera rivelazione di questa prima parte di stagione in Serie A.

L'obiettivo è accontentare tutti e piazzare il classico colpo decisivo, anticipando la concorrenza. Piatek approderebbe in un top team, con ambizioni e potenzialità ben superiori a quelle del Genoa. Il Genoa riceverebbe i soldi richiesti, in parte subito, in parte garantiti a giugno con il riscatto. Il Milan troverebbe per il proseguo del campionato (e non solo) un attaccante di livello. Higuain potrebbe partire per Londra senza lasciare alcun rammarico.

Filo diretto con il Genoa

Con il presidente del Genoa, Enrico Preziosi i contatti sono diretti e costanti. Il Milan sembra aver superato la concorrenza e i tentennamenti di altri club, pronti a fiondarsi sull'affare ma da giugno. L'idea di vendere il proprio attaccante subito con la garanzia di una cifra importante per il club rossoblù sarebbe superiore alla possibilità di incassare di più a giugno. Anche perché con i soldi che arriverebbero da Milano si opererebbe per un acquisto altrettanto importante.

Quanto costa Piatek?

Il Genoa sarebbe stato convinto dall'attuale proposta del Milan: 40 milioni di euro per il cartellino, quanti ne ha chiesti Enrico Preziosi. Nessun tentennamento, nessuna trattativa al ribasso e questa è stata la chiave di volta per infrangere l'ultima barriera del patron del Grifone. La formula sarebbe quella del prestito fino a giugno con l'obbligo di riscatto: una garanzia per il Genoa. Che potrebbe operare da subito sul mercato d'entrata.

Quanto guadagnerà al Milan

Ovviamente, il contratto pronto sul tavolo rossonero è allettante anche per l'attaccante polacco: Piatek andrebbe a firmare un ingaggio da top player con ambizioni ben più alte rispetto alle attuali sotto la Lanterna rossoblù. Il Milan gli propone un quinquennale, con uno stipendio di quasi 2 milioni (1.8) a salire, con bonus e risultati che arriveranno. Un ottimo punto di partenza ben sapendo che di stagione in stagione, se tutto andrà per il meglio, si andrà a ridiscutere al rialzo.

Chi arriva al posto di Piatek

Il Genoa riceverebbe la garanzia economica da subito ma avrebbe un vuoto in attacco dove al momento non c'è un reale sostituto di Piatek. C'è Kouamè che con il polacco ha spesso giocato e dimostrato di avere qualità importanti e c'è un altro giovane su cui il Genoa punta moltissimo, Favilli. Troppo poco però per pensare di finire la stagione così. E per questo è nata la voce, sempre più consistente, di un interessamento per Mario Balotelli attaccante del Nizza che in Ligue1 sembra aver chiuso la propria avventura. Sarebbe l'attaccante giusto, con la voglia di riscatto e pronto a rimettersi in gioco per il Genoa e per la Nazionale