E' iniziata nei peggiori dei modi l'avventura di Mauro Zarate in Inghilterra tra le file della sua nuova squadra, il Watford di Walter Mazzarri. Oggi, l'attaccante argentino, nel match disputato contro il West Ham ha rimediato un bruttissimo infortunio, uscendo in barella dopo essere stato soccorso in campo con attimi di pura paura per l'arrivo in campo anche di una bombola d'ossigeno. Alla terza presenza con la maglia del Watford, la stagione di Mauro Zarate è già finita. L'infortunio al ginocchio è più grave del previsto

Tutto da solo, che sfortuna

L'ex giocatore della Fiorentina, tornato in Inghilterra durante la sessione invernale di calciomercato per ritrovare gli stimoli adatti per essere ancora decisivo, si è fatto male durante la partita, da solo. Colpa di un movimento innaturale a palla lontana, una caduta improvvisa e tanto dolore per Zarate, rimasto per molti minuti a terra, dolorante, con una mano sul ginocchio destro. Zarate era stato già colpito duro da Feghouli a metà del primo tempo ma l'ex viola si è infortunato poco prima dell'intervallo. Attimi di paura in campo con l'intervento dei sanitari e il giocatore che si è fatto portare dell'ossigeno per poter respirare.

Diagnosi impietosa, stagione finita

La paura di tutto il Vicarage Road, rimasto in attesa in un silenzio surreale, è durata per vari minuti vedendo lo staff medico del Watford che ha prestato le prime cure a Zarate, prima di trasportare l'attaccante fuori dal campo in barella tra gli applausi dei propri tifosi e anche dei suoi ex, quelli del West Ham. A fornire ulteriori aggiornamenti sulle sue condizioni è stato lo stesso calciatore: si temeva il peggio per l'argentino che, proprio per assicurarsi un minutaggio superiore, aveva lasciato la Fiorentina e accettato la corte del Watford.

Con molta tristezza annuncio – ha scritto il calciatore su Instagram – che ho riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, più una lesione di primo grado al legamento mediale interno. Grazie a tutti per i vostri messaggi in questo momento terribile.