Il Chelsea aveva realizzato tre gol all’Huddersfield e con la differenza reti si era presa il primo posto in classifica, il Liverpool ha risposto calando il poker al West Ham. Klopp passa al comando e pone con forza la sua candidatura per la vittoria della Premier League. Mentre all’Emirates il Manchester City ha sconfitto 2-0 l’Arsenal, gol di Sterling e Bernardo Silva.

Liverpool-West Ham 4-0

Sembra diventata una macchina perfetta il Liverpool che dopo un precampionato ricco di gol e vittorie ha sconfitto 4-0 il West Ham, che ha cambiato allenatore e si è rinforzato tantissimo. Forse tecnico e giocatori hanno ancora bisogno di tempo o forse i Reds sono davvero fortissimi quest’anno. Il match è da ricordare e chissà se sarà il primo di un campionato da ricordare. Salah, capocannoniere lo scorso anno, apre le danze al 19’, poi a inizio ripresa arriva la doppietta di Saido Mané, nel finale il poker lo serve Sturridge, che quest’anno sembra ritornato nelle grazie di Klopp. Esordio con clean sheet per Alisson. Klopp lancia la sfida a Guardiola.

Arsenal-Manchester City 0-2

La prima volta senza Wenger in panchina dopo ventidue anni non finisce bene per l’Arsenal, che in casa è stato sconfitto per 2-0 dal Manchester City che si conferma una macchina perfetta. Guardiola lo scorso anno stravinse il campionato con 100 punti, vincendo praticamente quasi tutte le partite e non ‘poteva’ non iniziare  con i tre punti. Lichtsteiner, Leno e Torreira sono in panchina, c’è solo un nuovo acquisto in campo tra i Gunners che passano in svantaggio dopo appena 14’, Mahrez trova Sterling che da due passi non sbaglia. Nella ripresa non vuole correre rischi Guardiola e in campo ci va pure De Bruyne, Aguero si divora il raddoppio, Bernardo Silva invece è favoloso mettendo il pallone all’incrocio dei pali al 64’.