Jurgen Klopp è stato sanzionato dalla FA (acronimo in inglese di Federcalcio inglese) con una multa di 8.000 sterline, 9.000 euro, per come ha festeggiato la rete arrivata all'ultimo nella sfida di domenica contro l'Everton. Il Liverpool è riuscito a battere i rivali cittadini con una vittoria al 96′  grazie alla rete di Origi e conquistare il derby del Merseyside ma la FA lo ha accusato di comportamento inappropriato nell'esultanza.

Il tecnico tedesco ha chiesto scusa pubblicamente all'allenatore dell'Everton, Marco Silva, per il suo modo irruento di festeggiare e in una conferenza stampa ha affermato che non ha alcun problema ad accettare ciò che è successo e che è la prima volta che si trova in una situazione del genere negli ultimi quattordici anni:

Tutti facciamo errori e di solito cerchiamo di imparare da essi. Non si è trattato di un grosso errore, ma se non vi fosse una regola di questo tipo gli allenatori sarebbero costantemente in campo a esultare per i goal della loro squadra e lo stesso vale per tutti i componenti della panchina.

A differenza di Pep Guardiola (che si è espresso così in merito: "È stata una partita emotiva e nella tua mente, nel cuore e nel corpo succede di tutto. Parlo per esperienza. Ma bisogna portare rispetto"), altri tecnici della Premier League si sono schierati in difesa della Klopp e lo stesso Silva ha detto che, a suo parere, non avrebbe dovuto essere punito. Il manager dei Toffees ha dichiarato:

Per me è l'emozione del momento, l'eccitazione derivata dal gioco. Certamente non è quello che avevo pensato. Non so quale potrebbe essere la mia reazione se mi dovesse capitare una cosa simile. Sulle regole, è la FA a decidere, ma se lo chiedi a me penso che non avrebbe dovuto essere sanzionato.