"Volete sapere se Paul Pogba torna alla Juventus? Credo sia difficile". E' così che Massimiliano Allegri risponde alle voci di mercato che, almeno in casa Juventus, è limitato ai dettagli, lievi modifiche in vista della prossima estate quando invece potrebbero esserci colpi più importanti. Il tecnico (ri)accoglie Martin Caceres, di nuovo in bianconero per colmare il vuoto in rosa lasciato dalla partenza di Benatia, ma stoppa qualsiasi fuga in avanti sul futuro del centrocampista francese e su una presunta trattativa con il Manchester United.

Sono contento che Martin abbia accettato – ha ammesso Allegri in conferenza stampa -. Lo conosco bene e può dare tanto alla Juve. Benatia? Ha fatto una scelta diversa dalle nostre intenzioni e la società l'ha accontentato. Tenerlo controvoglia non avrebbe avuto senso, sono dispiaciuto della sua decisione. Pogba? Difficile…

 

Da uno scontento che se ne va (il difensore marocchino) a un giovane che vorrebbe giocare di più e non restare solo all'ombra dei campioni. Le parole di Allegri sono un suggerimento molto chiaro per Kean, pure lui alle prese con la tentazione di lasciare Torino per riuscire a mettersi in evidenza altrove… in una squadra che possa garantirgli maggiore continuità di gioco e di rendimento.

Kean deve imparare tutto ed è fortunato di essere alla Juve. Andando via può giocare qualche minuto in più, ma perde il suo percorso di crescita. Andare via è una scelta sbagliata: spero per lui di averlo convinto…

Dal mercato al campionato: domenica sera la Juventus è attesa dalla trasferta di Roma, all'Olimpico affronterà la Lazio reduce dalla sconfitta contro il Napoli. Quale squadra si vedrà in campo? Quali sono le scelte? Allegri le spiega così.

La Lazio una squadra fisica e tecnica, come noi segna molto sulle palle inattive, e soprattutto cerca una vittoria importante contro una grande per rilanciarsi. L'unico dubbio che ho – ha aggiunto – è giocare a due o a tre in mezzo al campo. Cancelo partirà dalla panchina, se ci sarà bisogno potrà essere un cambio importante.