Martedì 30 aprile il suo Tottenham proverà davanti al suo pubblico a mettere un'ipoteca per la qualificazione alla finale di Champions League. Alla vigilia della semifinale d'andata contro l'Ajax, giustiziere della Juventus, Mauricio Pochettino si è presentato in conferenza stampa per presentare il match. C'è grande entusiasmo in casa Spurs, ma anche la consapevolezza di affrontare una grande squadra che ha fatto cose eccezionali in Europa

Tottenham-Ajax, Pochettino alla vigilia della semifinale d'andata di Champions

Dopo la vittoria nel derby contro il Manchester City, il Tottenham vuole continuare a sognare in Champions. Pochettino nella semifinale d'andata contro l'Ajax dovrà fare i conti con l'assenza dell'infortunato Kane. Nessun problema per i londinesi che punteranno ancora una volta sul collettivo: "Siamo arrivati fin qui perché siamo stati una squadra e lo saremo ancora. Siamo giunti qui lottando sempre come squadra. Il collettivo e lo spirito di gruppo sono la cosa principale. Per noi sarà una serata magica, giocheremo una semifinale della massima competizione nel nostro nuovo stadio, chi l'avrebbe mai detto solo pochi mesi fa?"

Pochettino esalta l'Ajax, alla vigilia del match contro il Tottenham

Attenzione all'Ajax, che si è già reso protagonista di una doppia impresa contro Real Madrid e Juventus: "Bisogna riuscire a trovare sempre le soluzioni migliori, giocando con la giusta fiducia Sappiamo che sarà  molto dura, l'Ajax merita pienamente di essere qui e ci renderà la vita difficilissima. Per arrivare alle semifinali servono qualità e grandi giocatori e l'Ajax sta facendo benissimo, non ha mai perso nella fase a gruppi e ha eliminato due big come Real Madrid e Juventus. L'Ajax sta facendo cose incredibili. Le nostre storie sono simili: nessuno pensava che l'Ajax potesse raggiungere le semifinali, ma alla fine ci sono riusciti con pieno merito".

Il Tottenham vuole stupire ancora contro l'Ajax

Sarà un confronto intrigante quello tra il Tottenham e l'Ajax. Pochettino è consapevole che il match in terra inglese potrebbe essere già importante per il passaggio del turno contro una squadra studiata nei minimi dettagli: "Sarà fondamentale l'approccio e poi gestire bene i primi 90 minuti, sapendo che ce ne saranno altri 90 ad Amsterdam. L'Ajax ha un'ottima rosa e grandi giocatori. Abbiamo visto molte loro partite e li abbiamo studiati bene. Il loro tecnico, Erik Ten Hag, sta sviluppando la sua idea di calcio e sta facendo un lavoro fantastico. Sarà un piacere per me incontrarlo. Non sono mai arrivato alle semifinali di Champions League e sono curioso di sapere come mi sentirò…".