Gli assi del calcio a disposizione di quelli del tennis. Oggi, la Kosmos Tennis si è aggiudicata l'intero pacchetto dei diritti di Coppa Davis per i prossimi 25 anni. Una società legata a doppio filo con il mondo del pallone perché tra i proprietari figurano Gerard Piquè, presidente, e Lionel Messi (azionista). Il tutto a partire dal prossimo novembre fino al 2044.

Piquè e Messi a tutto Tennis per 25 anni

Piqué da tempo è interessato ad affrontare investimenti extra calcistici e il tennis è uno di questi. Il difensore azulgrana ha presenziato ai sorteggi del 14 febbraio che hanno dato vita al nuovo format della competizione di Coppa Davis. Il torneo rappresenterà un'occasione importante per la Spagna, che ospiterà la fase finale sulla terra rossa della Caja Magica di Madrid.

Il connubio tennis-calcio per aumentare il pubblico

Un'occasione d'oro anche per la Liga, partner ufficiale della Coppa Davis, ma lo sarà anche per il Barcellona, perché il centrale blaugrana non è solo in questa avventura imprenditoriale. Insieme a Piquè c'è anche la stella argentina di Lionel Messi, socio nella Kosmos Tennis. La presenza di Piqué ha inciso anche sulla location. Madrid è stata scelta come sede delle edizioni 2019 e 2020, con la Spagna qualificata direttamente per la fase finale

Coppa Davis con l'Italia tra i protagonisti

Dal 18 al 24 novembre, la Caja Magica di Madrid ospiterà le 18 Nazionali che si contenderanno la Coppa Davis 2019. Il nuovo format del torneo esclude la formula totalmente ad eliminazione diretta, mantenuta fino alla scorsa edizione. C'è anche l'Italia, che si è qualificata dopo aver vinto i playoff di inizio febbraio contro l'India. Gli azzurri di Barazzutti se la vedranno con Stati Uniti e Canada nel Gruppo F.