Terremoto nel calcio peruviano. Il presidente della Federcalcio del Paese sudamericano, Edwin Oviedo, è stato arrestato. Le accuse nei confronti del massimo dirigente sono pesantissime: Oviedo avrebbe addirittura ordinato l'omicidio di due sindacalisti operanti in una sua impresa, ed è sospettato di essere a capo di una nota organizzazione criminale. Per lui detenzione preventiva di 18 mesi, con la Federazione calcistica del Perù che ha già nominato Agustín Lozano nelle vesti di presidente-traghettatore, in attesa che la giustizia faccia il suo corso per il caso Oviedo.

In primo piano Edwin Oviedo, e alla sua sinistra il successore Lozano
in foto: In primo piano Edwin Oviedo, e alla sua sinistra il successore Lozano

Perù, perché è stato arrestato il presidente della Federcalcio Edwin Oviedo

In Perù non si parla d'altro. L'arresto del presidente della Federcalcio Edwin Oviedo rappresenta un vero e proprio terremoto nel Paese sudamericano. L'imprenditore classe 1971 è finito in manette per i sospetti sulla sua presunta leadership dell'organizzazione criminale Los Wachiturros de Tuma'n'. Oviedo avrebbe addirittura assoldato dei killer per uccidere due sindacalisti operanti nella sua impresa, Manuel Rimarachi'n, nell'ottobre 2012, e di Percy Farro, nel maggio 2015. Entrambi avevano organizzato delle proteste davanti a uno zuccherificio a Tuma'n. Il procuratore Juan Carrasco ha spinto dunque per la detenzione preventiva di Edwin Oviedo, per 18 mesi. Ecco allora che la polizia di Lima, si è resa protagonista di un blitz nella residenza di Oviedo arrestato anche per i presunti legami con una rete composta da altre organizzazioni malavitose, con infiltrazioni anche nel mondo della politica e del commercio.

Chi è Edwin Oviedo Pichotito

Chi è Edwin Oviedo Pichotito? Leader nel calcio, il classe 1971 è un imprenditore peruviano che ha iniziato a lavorare in giovanissima età dopo la morte de papà. E’ diventato così un importante uomo d’affari nel mondo del commercio legato principalmente all’industria dello zucchero. Nel 2014 ha preso le redini della Federcalcio peruviana, e la sua popolarità è cresciuta dopo che la nazionale del suo Paese è riuscita a strappare la qualificazione ai Mondiali del 2018.

Il sostituto di Oviedo

La Federcalcio peruviana attraverso una nota ufficiale ha annunciato che "in assenza temporanea del presidente del FPF, Edwin Oviedo, il vicepresidente FPF Ing. Agustín Lozano ha assunto la presidenza". Lozano, ex braccio destro di Oviedo avrà il compito di garantire, come si legge nel comunicato: "la continuità istituzionale, supportando tutti i processi sportivi, i comandi tecnici e rispettando tutti gli impegni presi nel quadro del suo statuto e dei regolamenti FIFA e Conmebol"