Perché il rigore contro la Sampdoria lo ha tirato Verdi e non Milik? A Carlo Ancelotti non è piaciuto quel conciliabolo sul dischetto quando alla fine del match coi liguri mancava una manciata di minuti. E così il tecnico ha richiamato l'attenzione di Maksimovic e gli ha affidato un messaggio molto chiaro: dici ad Arek che dagli undici metri ci va Simone… Detto, fatto. L'attaccante polacco null'altro può fare che obbedire e, suo malgrado, allontanarsi. Sulla battuta ci va l'ex Bologna: perfetta l'esecuzione del tiro, palla alla sinistra di Audero e gol del 3-0 che legittima la vittoria dei partenopei sui blucerchiati.

"Kalidou, Kalidou" invoca il San Paolo che chiede all'allenatore di premiare la grande prestazione di Koulibay. Ansioso di riscattarsi dopo la prestazione opaca in Coppa Italia contro il Milan, il centrale senegalese è stato come al solito perfetto in difesa (bello il tackle per scelta di tempo e capacità di anticipo su Quagliarella) ma ha anche sfiorato il gol nelle incursioni in area blucerchiata.

Al Napoli rigore concesso col Var, mani di Andersen

Quanto agli episodi da moviola, perché l'arbitro ha assegnato il penalty al Napoli nel finale? Andersen allarga il braccio sul tiro di Zielinski, il Var dice che è dentro l’area di rigore sconfessando la decisione inizialmente presa dal direttore di gara che aveva assegnato una punizione dal limite. Altra situazione – ma questa volta non c'è stato bisogno dell'intervento del Var – è capitato nel primo tempo quando è stato annullata la rete per fuorigioco a Milik. C'è stata un'azione da flipper nei pressi della porta della Samp dopo un calcio d’angolo ma Maksimovic, sugli sviluppi del gioco però il difensore serbo è in posizione irregolare e il colpo di testa nella carambola viene considerato invalidante.