A Kharkiv la Roma ha perso 2-1 contro lo Shakhtar Donetsk nella gara d’andata degli ottavi di finale di Europa League. I giallorossi hanno disputato un match a due facce. Nei primi quarantacinque minuti la Roma domina e passa in vantaggio con pieno merito, nel secondo tempo lo Shakhtar realizza due gol e vince la partita. Il 2-1 è rimediabile tra un paio di settimane in casa, ma la sconfitta non è andata giù al tecnico Di Francesco che dopo il match ha detto:

Dopo l’1-1 avrei dovuto cambiare tanti giocatori. Forse volevano gestire, ma non so cosa. Il pareggio ha dato fiducia allo Shakhtar, ma non può giustificare certo il finale dei nostri calciatori di caratura internazionale.

I senatori a rischio per Roma-Milan

Quelle parole, secondo quanto riferito da ‘Il Messaggero’, non sarebbero state dette per caso e avrebbero dei mittenti precisi: i senatori della Roma. Di Francesco ha messo all’angolo Florenzi, Dzeko, Kolarov, Nainggolan e De Rossi che rischiano di finire in panchina nel match di campionato con la Roma.

La sfuriata di Di Francesco

Nel day after del match con lo Shakhtar Di Francesco ha tenuto a rapporto tutta la squadra e ai giocatori più esperti ha chiesto maggiore concentrazione, più sacrificio e tanta personalità. Perché è vero che la Roma ha scoperto nelle ultime settimane Under e dall’inizio del campionato ha un super Alisson, però ha bisogno dei giocatori più esperti per continuare a vincere in campionato, la Roma è terza, ma la classifica è corta, e in Champions. E senza dubbio i giocatori più esperti dovrebbero dare un contributo maggiore.

La probabile formazione della Roma contro il Milan

Di sicuro finirà in panchina Capitan De Rossi, la fascia non sta portando futuro al centrocampista che verrà sostituito da Pellegrini. Questo cambio probabilmente ci sarebbe stato lo stesso perché il giovane ex Sassuolo sta giocando bene e il turnover a metà campo è prioritario. Verso l’esclusione anche Florenzi, che non ha brillato con lo Shakhtar e che in questi giorni è stato oggetto di voci di mercato. Bruno Peres potrebbe tornare titolare. Difficilmente usciranno Kolarov e Nainggolan, mentre Dzeko si gioca il posto. Defrel e Schick scalpitano, uno dei due potrebbe avere una chance.