La passione per i cimeli sportivi ha ancora una volta coinvolto decine di appassionati. Dopo l'evento del dicembre dello scorso anno, passato alla storia per aver venduto a più di 90mila euro lo statuto originale del Milan, il nuovo appuntamento organizzato dal sito della Bolaffi ha messo all'asta altri pezzi da collezione. Durante "Football Memorabilia", oltre l'80% dei lotti sono andati venduti e sono stati raccolti 107 mila euro.

Una cifra importante, raggiunta grazie alle quotazioni dei due oggetti più desiderati: la maglia che fu indossata da Pelé nel 1971 con tanto di suo autografo completo e la maglia del Napoli numero 10 di Diego Armando Maradona donata ad Agostinelli nel 1985. Per quella verdeoro, appartenuta ad "O'Rey", l'incasso è stato di 22.500 euro (diritti inclusi). Per quella dell'ex Pibe de Oro, invece, i soldi raccolti sono stati 10 mila euro.

I guanti di Zoff

Subito dietro alla casacca azzurra di Maradona, si sono invece piazzati i guanti indossati da Dino Zoff nel Mundial del 1982: battuti all'asta a 8.125 euro. Nel catalogo di "Football Memorabilia", c'erano anche altre maglie "vintage": quella di lana, a maniche lunghe, indossata da Oleg Blochin della Nazionale dell'Unione sovietica nel 1977 (5 mila euro) e quelle di Gigi Riva nel Mondiale tedesco del 1974 (5 mila euro) e di Paul Gascoigne nella stagione 1992-1993 con la Lazio (2.500 euro).

"Sono molto soddisfatto del risultato – ha dichiarato Filippo Bolaffi, amministratore delegato Aste Bolaffi – Il mercato dimostra di prediligere i memorabilia più storici, meno inflazionati dall'attuale merchandising e destinati a diventare nel tempo sempre più rari".