10 Novembre 2011
13:09

Pedro Marcos segna dopo una magia in Dona Maria-Negrais di Calcio a 5 (VIDEO)

Durante la sesta edizione della Taça Barnabé, Pedro Marcos regala al mondo una rete da cineteca, saltando due avversari prima con un sombrero, poi con un colpo di testa.
A cura di Giuseppe Senese

Pedro Marcos segna dopo una magia in un match di Calcio a 5

La partita è Dona Maria-Negrais, e il giocatore sigla una rete dopo aver superato due avversari prima con un sombrero, poi di testa.

Nonostante non possa avvalersi dello stesso seguito riscontrato dal suo "fratello maggiore", il calcio a 5 sa spesso regalare delle perle di rara bellezza, tra numeri spettacolari, rovesciate e chi più ne ha, ne metta. Ovviamente i padroni in tale disciplina sono i brasiliani e i portoghesi, veri e propri giocolieri della palla, e la rete di Pedro Marcos in Dona Maria-Negrais esprime al 100% il concetto di "spettacolarità" che il calcio a 5 sa regalare.

L'incontro, valevole per la sesta edizione della Taça Barnabé, ci ha infatti regalato una vera e propria magia: Pedro Marcos, infatti, ha superato nel giro di un secondo ben due avversari, con soli 3 tocchi, di cui uno di testa; il giocatore si alza la palla e compie un sombrero sul primo, svoltando subito a destra e allungandosi la sfera con la testa, tocco che mette fuori gioco il secondo difensore. Alla fine, arriva il tocco vincente sotto porta, per una rete che sta ormai compiendo il giro del web.

Pronti, via: calcio di rigore dopo 5 secondi, è il più veloce della storia
Pronti, via: calcio di rigore dopo 5 secondi, è il più veloce della storia
Pugile 18enne morta 5 giorni dopo un incontro: fatali i colpi alla testa
Pugile 18enne morta 5 giorni dopo un incontro: fatali i colpi alla testa
Malmoe-Juventus in TV in chiaro su Canale 5: formazioni, orario e dove vedere la partita di Champions League
Malmoe-Juventus in TV in chiaro su Canale 5: formazioni, orario e dove vedere la partita di Champions League
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni