Paul Pogba negli ultimi tre mesi ha giocato solo due partite per via di un serio problema alla caviglia. Il suo nome è stato tolto a sorpresa dall’elenco dei convocati prima della partita con l’Arsenal, al termine di quella sfida il tecnico Solskjaer ha detto che il francese non c’era perché il problema alla caviglia è tornato con forza e per questo dovrà fermarsi per circa un mese.

Infortunio alla caviglia, Pogba si opera

Perché Pogba non è stato convocato? Questa domanda se la sono posti in parecchi. La risposta l’ha data Solskjaer, l’unico che poteva averla con certezza. Dopo il ko con l’Arsenal, che ha ritrovato il successo in casa dopo oltre due mesi, il tecnico norvegese ha detto che Pogba sarà costretto a operarsi. Parlando con la tv inglese Solskjaer ha lanciato anche una frecciata all’entourage del francese:

Gli è stato consigliato dalla sua ‘gente' di operarsi e starà fuori tre o quattro settimane, non lo so. Abbiamo fatto degli esami e non è nulla di grave, ma si tratta di un qualcosa che va affrontato e risolto il più presto possibile. Le sue condizioni sono state valutate anche dal club e da alcuni consulenti e ci hanno consigliato di agire in questo modo.

La deludente stagione di Pogba, stoppato da problemi alla caviglia

Nei giorni scorsi Mino Raiola, procuratore del francese, ha detto senza problemi che il suo assistito andrà via: “Il Manchester United non ha un progetto serio, rovinerebbero anche Maradona, Pelé e Maldini”. La prossima estate dopo Euro 2020 Pogba cambierà squadra. In questa stagione l’ex bianconero ha giocato solo 8 partite, 7 in Premier League e una in Coppa di Lega. Il ventiseienne ha avuto serissimi problemi alla caviglia. Negli ultimi tre mesi ha disputato appena 71 minuti con i Red Devils (26 contro il Watford e 45 con il Newcastle).