Javier Pastore era stato uno dei grandi colpi di mercato della Roma. Ma l’argentino ha deluso, ha giocato poco e quando è stato chiamato in causa non è riuscito quasi mai a incidere. Adesso il ‘Flaco’ è in vacanza e dall’Argentina fa sapere che non lascerà la Roma e ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna offerta dal River Plate o dal Boca Juniors.

Pastore resta alla Roma

Nell’intervista rilasciata a mundod.lavoz.com l’ex giocatore del Palermo ha parlato del suo primo anno in giallorosso e del suo futuro. Pastore spera di non avere ulteriori problemi fisici e spera di giocare molto di più, cosa che potrebbe accadere considerato che con il nuovo tecnico Fonseca cambieranno tante cose:

È stato un anno un po' strano. Sono venuto a Roma per provare a giocare di più ed essere indispensabile per la squadra. Questo era il mio desiderio e quello del club, ma per diversi motivi non è stato così. Non ho avuto tanta continuità, ma niente di così negativo. L'importante è che poi sono stato bene, che ho giocato di nuovo e segnato diversi goal. Sono molto felice. La cosa più importante è che sono uscito dal circolo vizioso delle continue lesioni ai gemelli. Inizierò la pre-season con obiettivi molto più alti e con il desiderio di fare un anno più competitivo e bello di quello che è passato.

No a Boca e River Plate

Il trequartista, che ha giocato anche con il Paris Saint Germain, giura amore eterno alla Roma e dice, a proposito delle tantissime voci di mercato che lo hanno riguardato, che non c’è nulla di vero. Zero chance per il River Plate e il Boca Juniors:

Ho un contratto per altri tre o quattro anni. Non vedo alcuna ragione per andarmene. Visto com'è andato lo scorso anno, mi piacerebbe davvero fare una stagione importante qui. Voglio che mi conoscano per come gioco e per quello che posso fare. Se l'interesse di River e Boca era reale? Ci sono state molte chiacchiere, ma non so se c'era l'intenzione reale di comprarmi, con me non ha parlato nessuno.