La panchina della nazionale Under 21 non è più vacante. La FIGC ha deciso di sostituire il dimissionario Gigi Di Biagio, che ha lasciato dopo l'Europeo di categoria, con Paolo Nicolato, che è stato l'allenatore dell'Under 20. L'ufficialità è arrivata oggi. Nicolato è stato preferito a Evani, che resta come collaboratore principale di Roberto Mancini con la nazionale maggiore.

Chi è Paolo Nicolato, il nuovo c.t. dell'Under 21

Nato nel dicembre del 1966 in provincia di Vicenza, Nicolato da calciatore fa il centravanti, gioca principalmente nei Dilettanti. Nel 1999 entra a far parte del Chievo, a trentatré anni fa già l'allenatore, cinque anni con le giovanili prima di essere promosso alla guida della squadra Primavera che guida tra il 2004 e il 2012. Lascia i giovani nella stagione 2012-2013, in cui è il vice di Corini, i due conducono il Chievo alla salvezza in Serie A. Dopo un'altra stagione con la Primavera accetta l'offerta del Lumezzane, club del bresciano con cui ottiene la salvezza prima di essere esonerato l'anno seguente. Nel 2016 entra nei quadri federali, allena l'Under 18 e l'Under 19 prima di diventare il c.t. dell'Under 20.

L'Italia nelle Qualificazioni a Euro 2021

Dovrà mettersi subito al lavoro Nicolato che dovrà preparare la nazionale che giocherà le Qualificazioni all'Europeo del 2021, che si terrà in Ungheria e in Slovenia. Le qualificazioni sono già iniziate, ma non per gli azzurrini che non ha un girone semplice. L'Italia se la vedrà con Irlanda, Svezia, Islanda, Armenia e Lussemburgo. Passa solo la prima, la migliore seconda si qualifica direttamente, le altre giocheranno il playoff.

Quali saranno i calciatori dell'Italia Under 21 di Nicolato

Tutti i calciatori nati dal 1° gennaio del 1998 in poi sono convocabili, dunque Nicolato che ha condotto fino al 4° posto l'Italia nel Mondiale Under 20 ha la possibilità di selezionare tutti i suoi ragazzi, ma può anche convocare, teoricamente, giocatori già affermati come Zaniolo (classe '99), Kean e Tonali (nati nel 2000), che fanno già parte del gruppo di Mancini. In rosa sicuramente Luca Pellegrini, fresco juventino, e l'attaccante Pinamonti, passato al Genoa.