Cristiano Ronaldo non ha vinto il Pallone d'Oro e  – ovviamente – non era presente alla cerimonia della premiazione che ha visto per la sesta volta il rivale Messi alzare al cielo il trofeo. Ma Cr7 ha lasciato non un semplice vuoto: la sua assenza è stata motivo di polemica e di dibattito. Non è la prima volta che il portoghese diserta premiazioni in cui sa in anticipo di non essere il vincitore e così anche in questo caso ha declinato l'invito, lasciando spazio a commenti e battute.

Tra le tante che sono circolate durante la serata la più riuscita e la più chiacchierata è stata sicuramente quella del difensore olandese del Liverpool, Virgil vab Dijk anch'egli in lizza per l'ambito trofeo personale. Alla conferma dell'assenza in parterre di Cristiano Ronaldo e, dunque, alla certezza che per il premio finale vi fosse di fatto un rivale in meno, il centeale orange ha ribadito con una frase ad effetto: "Perchè, Ronaldo è un rivale?".

La polemica sui social

Una domanda pungente che ha fatto subito il giro dei social network aprendo le porte dell'inferno per il difensore del Liverpool, I tifosi di Cr7 si sono sentiti toccati sul vivo, hanno dato vita a risposte sempre più feroci verso il difensore, indegno anche solo di parlare del Fenomeno portoghese. In una serie di botta e risposta che è sfociata anche un confronto tra giornalisti e giocatore.

La spiegazione di van Dijk

Ovviamente, il fraintendimento di fondo c'è stato, van Dijk non aveva avuto intenzione di essere irrispettoso verso chi ha scritto e sta segnando indelebilmente la storia mondiale del calcio, ma le sue parole sono state strumentalizzate a tal punto che parte della stampa so è soffermata sulla singola frase senza ascoltare l'intero pensiero dell'olandese. Che sui social ha prontamente risposo: "Si trattava semplicemente di una battuta, se si fosse ascoltata l'intera intervista ci si sarebbe accorti. Io ho gran rispetto sia per Cristiano che per Messi".