Il Tribunale federale ha spedito in Serie C il Palermo, che aveva chiuso il campionato al terzo posto ma che d’ufficio finisce all’ultimo posto per via di irregolarità amministrative, i bilanci degli ultimi quattro anni sarebbero stati ‘aggiustati’. La classifica del campionato di Serie B viene stravolta, cambiano gli accoppiamenti di playoff e playout. Ma certezze definitive non ce ne sono perché il club siciliano è pronto a presentare ricorso.

Le parole di Ficarra e Picone sul Palermo in Serie C

I due bravi e apprezzati comici siciliani, tifosi del Palermo, hanno commentato la decisione del Tribunale federale parlando con ‘Italpress’, e tra il serio e il faceto hanno detto:Se non ci vogliono in Serie A ci iscriviamo alla Premier League inglese”.

Come cambia la Serie B

Il Palermo si era piazzato al terzo posto, e aveva conquistato l’accesso ai playoff, e invece adesso dopo la sentenza del Tribunale federale è finito in Serie C, categoria che non disputa da una ventina d’anni. In attesa del ricorso, che arriverà a stretto giro, la classifica della Serie B subisce uno stravolgimento. Perché il Palermo in questo momento è retrocesso in Serie C con Carpi e Padova, il Foggia invece va ai playout, che potrebbe comunque evitare perché ha fatto ricorso per ottenere uno sconto sui punti di penalizzazione.

I pugliesi giocheranno lo spareggio retrocessione con la Salernitana,  mentre il Venezia di Cosmi è salvo. Il Perugia invece va ai playoff, mentre oltre al Benevento salta il primo turno dei playoff anche il Pescara, che passa dal quinto al quarto posto. Ma tutto dovrebbe essere congelato perché il Palermo farà ricorso e la Lega di Serie B dovrà rinviare a data da destinarsi sia i playoff che i playout, che sarebbero dovuti iniziare già nel prossimo fine settimana. Il Palermo spera di evitare la retrocessione, anche se pare difficile pensare che i siciliani si riprendano il terzo posto.